Marzo 21, 2021

Zaid Arena (Italiano)

GUIABAMM Ancora una volta la buona basket Persone mi ha chiesto un giunto che riassume il normale Stagione NCAA per la tua guida di follia non fa fay e essenziale, il miglior strumento in spagnolo (non proprio per il mio contributo, ma per tutti gli altri) puoi trovare per seguire tutta la cosa buona che succede in questi giorni. In realtà, più che un testamento, sono uscito dalle mie mani), ma lo condividerò ancora qui con te abusando di nuovo la tua pazienza. Quello sì, lasciami prima di fare una stanza, questo Tucho ha finito di scrivere mercoledì 9 marzo, quindi potresti trovarne in esso inesattezze e varie obsolescenze, allusioni alla bolla o alle possibilità degli ultimi quattro che sono rimasti già in qualche modo obsoleti da L’inesorabile passaggio del tempo (si accende, che a questo punto è già più vecchio di me, anche). Perdona le scuse e grazie in anticipo per la tua comprensione.

*********************** ************************* *******************

29 nomi, 29 cognomi in ordine alfabetico rigoroso. Non saranno tutti quelli che sono, è impossibile, ma sono (degni di evidenziare) tutti coloro che sono. Probabilmente avresti fatto un’altra lista, ne prenderei un po ‘, aggiungerei altri, sarebbe stato infastidito arrivare a trenta, non dico no. Ma questo è mio, cosa faremo? Questo è il mio modo particolare per riconoscere i principali attori di un’altra stagione indimenticabile:

jim boeheim: noterò i colori (arance) ma ancora non ho intenzione di Taglia quando sottolinea il quaranta (è detto così?) Stagione di questo gentiluomo a Siracusa. Le prospettive non potrebbero essere più cupa: tagliare borse di studio, varie sanzioni, inaspettate, morali da terreni. Andarono alle Bahama come le pecore del macello, ma dal momento che erano lì hanno deciso che non avrebbero apprezzato le loro spiagge ma avrebbero anche sfruttato il basket. E come. Vittorie su Charlotte, Connecticut e Texas A & M, Battle 4 Atlantis alla Sourd, Aspettative Shot, improvvisamente non sembrava parlare di una squadra destinata al fallimento, ma un preferito Titolo. Non così tanto o così guarisci Le Moyne Syracuse Basketball Vo, che ha detto mia nonna. Al sogno di Bahamas è riuscito alla realtà testarda del continente con un buon getto di sconfitte, coincidendo molti di loro con le nove partite di sospensione degli autobus (nulla per rimproverare il bene di Mike Hopkins, è semplicemente impossibile per una pausa di tale calibro Quelle altezze stagionali non influenzano alcuna squadra in larga misura, ma più di una tenera in questo modo). Iniziato il calendario della conferenza, tornò Boeheim, ha finalmente restituito la normalità tanto quanto afferma l’irregolarità: le disposizioni di una squadra che (una volta persa per la causa Kaleb Joseph) spostò solo una rotazione di sette giocatori (piuttosto sei e mezzo, che Franklin Howard gioca a malapena), tutti loro più o meno esterni tranne un dajuan coleman che ha confermato di essere alla fine della carne e nel sangue (molta carne, meno osso), c’era un tempo in cui dubitiamo persino la sua esistenza. Tre matricole Chi vorrei durare (Lydon, Malachi, per favore, almeno un altro anno), Tyler Roberson cattura rimbalza sulle sue possibilità e tutto il resto che riposava sulla larga schiena di due anziani, la bambola incorbulta di Cooney e il conosceva la direzione di Un Gbinije che nel suo transito di tre a uno ha guadagnato il diritto di godere di una solida carriera professionale (molto più probabile di quella parte della pozzanghera). Nonostante tutto il mio equilibrio finale debba essere positivo, molto più proveniente da dove siamo venuti, molto di più con il ricordo indimenticabile di quella meravigliosa notte nel Camerone al coperto del Duke. Tutto il resto da venire (se qualcosa deve venire) arriverà in aggiunta.

MALCOLM Brogdon: anno dopo anno, il tuo membro principale, anno dopo anno rigenerano come se Niente era successo. No, non parlo di un film zombie ma dalla Virginia, dall’Università della Virginia ad essere accurata. Che stanno andando Joe Harris e sembra che il mondo sia finito, perché si pentiranno di Justin Anderson. Lascia che Justin Anderson stia andando e sembra che il mondo sia finito, mentre Malcolm Brogdon riprende.MALCOLM-BRAGDON-1 BRAGDON Ovviamente non è un aggiornamento (né Harris né Anderson) né viene da nessuna parte, Brogdon aveva una solida traiettoria (non solo nell’aereo sportivo ma anche in L’accademico, che apparentemente è un cerebrit la creatura), si aspettava che fosse in grado di condurre questi cavalieri 2016, ma è stato difficile immaginare in che misura, fino a quel punto che lo ha portato a essere proclamato il giocatore dell’anno nell’ac La squadra è stata costruita a poco a poco, con una partenza sicuramente esitante (che Sonora sconfiggere in tribunale di George Washington), un lungo processo di consolidamento, un breve colpo di consolidamento, un breve urto tecnologico (inaspettato cadute in Virginia Tech o Georgia Tech) e poi una fase di fine Solidità assoluta, senza dubbio il concetto che definisce al meglio questa squadra. O in altre parole, che Tony Bennett lo ha fatto di nuovo, mentre lo ha fatto l’anno scorso o il precedente, come il prossimo o il prossimo lo farà di nuovo, anche se non è più Bragdon (né Gill, né Tobey), Sebbene Hayan sia rigenerata da cani, Shayok, sala, tanti altri. Non è magia, è la scienza, che direbbe l’annuncio. O In realtà nemmeno: lavoro, niente di più (e niente di meno) di quello.

Dillon Brooks: Nessuno come Dana Altman (un altro di quei grandi allenatori del Quello Molto meno è parlato di ciò che dovrebbe essere) per avere bisogno di una virtù. L’anno scorso ha fatto pizzo Bobina dopo essere stato quasi senza giocatori, quest’anno cadde anche un pezzo lungo la strada (diciamo che Dylan Ennis arrivò da Villanova per fare il fatto e uno, e chi quasi né gli ha dato il tempo vestito corto) ma è ancora riuscito a mettere insieme un autentico team Marvel, Brooks sufficiente per vincere brillantemente la stagione regolare nell’alto Pac12 nonostante abbia solo una rotazione di sette giocatori Ora, quali sette giocatori: The Sober Base Casey Benson, la meravigliosa matricola Greco Tyler Dorsey, l’atleta Elgin cucinare, il boucher e il campanello compulsivo dei tamponi, lo spirito libero Benjamin … e il canadese Dillon Brooks, una categoria in se stesso. Nel suo primo anno ha già indicato grandi cose, in questo secondo lo ha consolidato diventando il riferimento della sua squadra e una delle grandi conferenze. E la cosa migliore è che è solo l’inizio, se non prevede decisioni precipitate (che spero di non farlo) non escludere che un paio di anni finisca per parlarne negli stessi termini che usiamo oggi con (per ESEMPIO) Sgustare Buddy (e so che sono parole più grandi ma è ciò che sento, allora quando non è così, lo prenderanno in faccia). Tutto nel suo tempo, non andiamo così velocemente, lasciaci ancora in queste anatre 2016: essendo molto grande ciò che hanno già raggiunto, è ancora più grande ciò che possono entrare in questo marzo. E persino (non scartarlo) nel mese successivo di aprile.

Jaylen Brown: Se hai già giocatori come Tyrone Wallace, Jabari Bird o Giordania Matthews e tu Ci vediamo oltre a due delle migliori matricole della nazione, perché il miele sui fiocchi come di solito è detto. Li hanno promessi molto felici all’Università della California con l’arrivo di Jaylen Brown e Ivan Rabb, così felice che avevano promesso di non essere stato sicuro che i loro risultati (ancora bene) siano stati all’altezza di ciò che si aspettavano. 4-Jaylen-Brown-021717-Geylen-Brown-021717-Getty-ftrjpg_1717-Getty-ftrjpg_16ttnfrizei681c183mge950pg Alla tua corte erano inespugnabili (18-0), al di fuori sono stati esposti fino a nove occasioni che sembrano troppi per questi orsi d’oro, lo faremo Vedi se entrambi lo squilibrio non danno a pensare al comitato di selezione. Sulla strada Ivan Rabb ha lasciato una chiara due cose, che è un più alto di deliziose fondazioni e che è ancora leggermente tenero per le aziende a questo livello. Cuonzo Martin gli ha dato le chiavi del regno (cioè dalla zona), ma ci è voluto solo poche settimane per capire che lo usano con l’unico riferimento interiore con quattro all’aperto intorno a lui non ha avuto molto senso, non appena Lo abbinò con uno straccio come rook o okoroh tutto era già su ruote. Rabb è molto buono e Jaylen Brown è (e sarà) ancora meglio, ma questa affermazione richiede anche qualche sfumatura: è così bello che si ritiene ancora meglio di quanto sia. A Jaylen Brown che atterrò a Berkeley è stato notato alla Lega che era stato il fottuto che amo su tutte le squadre per il quale aveva trascorso, mentre la palla era la sua proprietà e gli altri erano semplici satelliti intorno a lui. Naturalmente che può essere molto bravo a Insti ma nell’unità cinguettare un po ‘, tanto di più se hai un bel pezzo di base come Wallace (e quando è già ferito o ti dico …) Fortunatamente il Brown Le ultime settimane sembrano essere molto più integrate nella squadra (e nella squadra più integrata), il lavoro di Cuonzo Martin attraverso.Mimbres deve stufo, vedremo in questi prossimi giorni come il cestino è appena uscito.

Kyle Collinsworth: Tyler Haws indossava (meritatamente) fama, ma il Lana Cardina Kyle Collinsworth. Questo è stato fino allo scorso anno, fino a quando le Haws divennero professionisti e le Galizias sono venute a fare in modo tale che Collinsworth sia rimasto con fama e con la lana, tutto in una volta. Se il suddetto non ha giocato in Byu né era in una metà del maggiore, parliamo e non avremmo fermato, ma come è dove è andato inosservato. Questo è il motivo per cui non vale la pena ricordare qui che Collinsworth ha battuto record, ma nessun record individuale o D COLLINSWORTH stagione o squadra o conferenza anche: i record assoluti. Somma di Collinsworth e undici triple-doppi durante la sua carriera, che lo rende (ad esempio quelli che raccontano queste cose, quindi dovrò crederci) il giocatore con più tripli-doppi in tutta la storia della NCAA. Ripeto: in tutta la storia della NCAA. Ripeto: undici tripli doppi alla chiusura di queste linee, cinque di loro solo in questa stagione. Vedendolo in azione trasmette una strana sensazione di onnipresenza: Mete, rimbalza, passa, rubare e rivestimenti come se ci fossero diversi numeri 5, come se fosse su tutti i siti alla volta. Non è così (ovvio), e questo conduce Byu ad essere una buona squadra ma non necessariamente una grande squadra. Abbastanza per costruire una stagione decente a livello collettivo, abbastanza per vincere a Gonzaga, manifestamente insufficiente per andare a ballare: la sconfitta del semidio del torneo del WCC li ha lasciati senza possibilità di sognare la bolla. Certo, portano via da lui Bailao al bene di Collinsworth. Se le porte dell’NBA non finiscono di aprirlo (come le tue Haws o i predecessori di Fredette) conosco da qualche squadra su questo altro lato della pozzanghera che dovrebbe essere accertato dai sorrisi. Stanno già prendendo.

KRIS DUNN: Forse la colpa non è tua, ma la nostra, forse a volte otteniamo la mano della manipolazione secondo chi, in tal modo se Sì, allora non rispondono alle nostre aspettative, non è così tanto per loro e perché le aspettative sono state sparate. Kris Dunn non è di biasimare che lo solleviamo agli altari in anticipo, Dunn è molto buono e continuerà ad essere a NBA prima, ma una cosa è quella e un’altra che è la quintessenza della base moderna che abbiamo creduto quando Ci siamo innamorati (parlando sportivamente) nel suo anno matricola e / o secondora. Dunn individui e anche inforsori collettivi, che ci hanno già messo innamorato di Provvidenza all’inizio della stagione e Deposito in essi (buona parte di) Le nostre speranze che il Regno di Villanova al Big East. Errore di crasso. Non sono stato in grado di seguire i frati tutto ciò che mi sarebbe piaciuto in questa seconda metà naturalmente (che vedeva le partite del Big East è quasi più difficile di vedere il noreal aurora) ma abbastanza da confermare che nulla rimane di quella squadra abbagliante che ci siamo incontrati a novembre. Alla chiusura di queste linee (9 marzo) la Provvidenza è ancora una squadra di bolle, bolla che è traboccante e scoppierà definitivamente la domenica alle 11 di notte lasciando molti feriti nel suo cammino, speriamo solo che i frati non siano tra essi. E fino a quando Dunn si riferisce abbastanza da esaminare le sue statistiche per verificare che oggi non sia nemmeno il capocannoniere della sua squadra (in un’altra base, non sarebbe successo nulla, su una base di baseball mentre squittì i dati, onoralo ora corrisponde a proprio diritto al robusto allo stesso tempo ciò che è efficace Ben Bentl. Ed è così, siamo informati per definizione ma è ben noto che della passione alla delusione c’è solo un passo, non cadiamo neanche in quell’errore. Vorrei rimanere ancora a marzo per innamorarsi di nuovo.

Perry Ellis: Ci sono anziani che sembrano venire dall’arrivo quando se ne vanno e altri d’altra parte , sembrano essere anziani tutta la vita, non chiedermi perché. Perry Ellis appartiene a questa ultima categoria. Perry Ellis è il Jordi Hurdido de la Ncaa, probabilmente era già in Kansas quando hanno vinto il titolo nel 1988, anche se i dati ufficiali ci dicono che in quel momento non era ancora nato, che non era nemmeno nel progetto. perrimellis405 Perry Ellis non è Kansas ma è Kansas, senza preposizione, ha visto la sua Vera, McLemore, Manning (come assistente allenatore, non essere spaventato), Wiggins, Embriide, Ouber, Mason , Selin, Diallo, tipi che abbiamo compilato e riempivamo ancora le nostre bocche, con Ellis No, come se altri avessero avuto meriti e lui d’altra parte, come se avesse piantato il municipio di Lawrence, come se fossi sempre stato lì.Neanche il suo nome arrivò al suo aiuto, è chiamato esattamente come un designer leggendario e una prestigiosa catena di negozi di moda (capriccioni dei suoi genitori), prova Gugarlo se non ci credono, in realtà è l’unico giocatore NCAA che sei tu Può vedere il tuo nome apparire nella pubblicità statica durante la riproduzione. E tutto con un’aria di freddezza quasi funzionale, come se ciò che accade intorno a lui non fosse con lui, lui suo, uscire, segnare, rimbalzare, passare, vincere e lasciare, tenendo sempre distanze, sempre con quell’errasia che sembra anche guardare A te sulla spalla, sempre con più offesa a quale beneficio. Quindi tutta la vita (anche se vogliamo convincerci che avessimo solo quattro anni), quindi quest’anno, prendi la bocca con chiunque vogliano ma nessuno ha messo più di lui in questi Jayhawks irregolari che guadagnano ancora per l’ennesima volta il grande XII E raggiungono queste altezze stagionali come indiscutibili Top 1 e Maximos Preferiti della nazione. In un mese, il corso finirà (chissà se con un titolo nella sua zuffa), in soli otto mesi inizierà il nuovo, ci sono intorno a coloro che dicono che in quei nuovi Jayhawks 2016/2017 non sarà, non sarà, potrebbe essere già perry ellis. Dovrò vederlo per crederci.

Yogi Ferrell: Potrei venderli ora che Yogi è il mio ragazzo preferito e il sogno della mia vita e cosa io sapere quante più cose, ma probabilmente noterei l’impostura. Yogi è una magnificentosa base, una bambola vertigina e portante, che sarebbe ancora meglio se avesse qualcosa di meno fede in se stesso e un po ‘più fede in quelli che lo circondano. È un perno straordinario, non si adatta al minimo dubbio; Quello che succede è che a volte si sforza di mascherarlo. Yogi-Ferrell ha detto che, e come Cortés non toglie il coraggioso, dovrò ammettere che ai momenti del punto di questo anno sì è riuscito a sedurmi. Ed è stato molto difficile, lui e i suoi hoosiers, con la spada di Damocle che appendono sul collo di Tom creato e con un inizio turbolento della stagione, il fallimento nell’invitazionale Maui incluso. Solo la lesione definitiva di Blackmon Jr. mancava così che tutto fosse travolgente … o forse no. L’Indiana ha rintracciato il volo, è stata aggiunta la solita plasticità del suo attacco (era tempo) una buona difesa, l’indomabile Thomas Bryant ha finalmente dato loro una certa consistenza interiore e infine Yogi riuscì a coinvolgere i suoi colleghi (senza disattivare se stesso) nel perseguimento di un obiettivo comune. I risultati saltano in vista, brillanti campioni dei difficili grandi dieci e in attesa di giorni migliori che verranno sicuramente. Oggi non sembra che sospenda nessuna spada sul capo di Crean, grazie al pezzo di tempo che sono stati segnati questi Hoosiers. Merito di tutti loro. Sì, anche (e soprattutto) yogi ferrell.

greg gard: Bo Ryan ha lasciato tutto legato e ben legato (frase mitica dove ci sono). Prima amava di partire alla fine della stagione, ma poi ha sorpreso tutti nella sua apparizione del 15 dicembre dopo aver vinto il Texas a & M-Corpus Christi quando ha annunciato che non più giorno santo Tomás. E tutti pensavamo che fossi stanco, che l’ombra di Kaminski e Dekker era troppo allungata, ho visto che con questi non stavo andando da nessuna parte e non volevo mangiare un altro paio di stagioni di transizione fino a raggiungere una squadra moderatamente competitiva … Gard o forse è stato qualcosa di molto più facile di tutto ciò, semplicemente il ritrovamento che il tempo era venuto, non così tanto per esaurimento (che anche) e per capacità di Alien: Ciò che a priori sembrava un marrone immenso a priori per il capovolgimento, a lungo termine si è rivelato essere una benedizione. Koenig, Showalter, Nigel Hayes, Vitto Brown e quel tipo di progetto Kaminski 2.0 chiamato Ethan è presente, transizione se lo vogliono, ma anche molto più di questo: hanno vinto lo stato del Michigan, Indiana, Stato dell’Ohio, nel Maryland, in Iowa, Anche con la brutta partenza e le undici sconfitte che si accumulano hanno ancora gravi possibilità di entrare nella follia, credi che questo sia molto sopra ciò che chiunque altro (anche Ryan stesso?) Avrei potuto immaginare all’inizio della stagione. Greg Gard urla (comprensione in senso figurativo, quell’uomo è discreto più non potenza) che lo rimuoverà una volta per tutto il poster intermedio e infine di nuovo secondo il suo merito e la sua capacità. Tutto camminerà.

Buddy Held: Lon Kruger ha creato una creatura quasi perfetta, come risultato dei suoi quattro giocatori principali (Wooard, Cousins, Hield and Spangler) Tre stagioni complete che escono come titoli e condividono trenta minuti a notte.Che ovviamente ha un’immensa virtù, l’espressione che gioca dalla memoria non è mai stata più vera che con questi zii; E ha anche un piccolo difetto, quando la fatica emerge finalmente, le cuciture sono incrinate. Ora, quando hai materiale di tale qualità che rompi le cuciture è il minimo. Buddy h e wooard, cugini e spangler sono francamente buoni ognuno di sé Dal Smart è un capitolo separato, che ti dirò che non lo sai più. Nessuno, e quando dico nessuno che voglio dire nessuno, era come determinante durante questo corso poiché questo bahamo ha smarrinare il smarrito e che i suoi genitori in un vantaggio di originalità mettono il Chavano Rainer, che ha sostituito tutto ciò da parte di Buddy era solo una questione di tempo. Buddy ci ha già coperto nel suo ultimo anno, è già stato entusiasta del suo anno junior, ma nel suo anno anziano ha semplicemente spazzolato il paranormale. I numeri non riescono a malapena a spiegare cosa ha fatto questo zio, ma anche così è allettante ricorrere a loro, ricordare ad esempio quella notte il 4 gennaio, quell’indimenticabile kansas-oklahoma delle tre estensioni che ha segnato quasi uno prima e uno dopo. Quel percorsi notturno ha segnato 46 Scoots (e 8 rimbalzi, e 7 assist) ma con essere grandi i loro numeri ancora più grandi erano le loro sensazioni, che rifiutano di perdere quando tutto sembrava già perso, che finisce, che continua a combattere, che continuando a combattere . In pochi giorni sarai eletto giocatore dell’anno, in pochi giorni in più puoi raccogliere un altro premio anche molto più importante. A Oklahoma (e anche in molti altri siti) saprà più che abbastanza abbastanza che tutto è possibile con esso. Qualunque cosa. Non adattare il minimo dubbio.

Bob Huggins: un giorno (con più tempo, più spazio, oltre alla pazienza) Ti racconterò della mia con Huggins, che ha iniziato Gravemente ed è sulla buona strada per concludere l’amore eterno (compreso su un aereo semplicemente basinante). Dovrò riconoscere (anche se fa male) che verso la fine del secolo scorso, non aveva nulla di particolare perché ha dato l’impressione che quella tecnica storica, isterica e dedicata dei bar cincinatti non fosse nemmeno supportata lo stesso. Bob-Huggins-092714-Getty-ftrjpg_1fvaiq4lu6iea1kxbzxt2vkmpa Molte cose passarono (forse troppe) nella tua vita, un grave incidente stradale (guida sotto l’influenza, come si dice laggiù), Un licenziamento traumatico, un breve soggiorno allo stato di Kansas e infine un ritorno alla sua anima di Máter, la sua Virginia Occidentale come sempre. Gli alpinisti hanno restituito un altro huggins, gli huggins del candaro, molto più sereno e pacifico (anche nel loro eccesso), anche molto meglio allenatore. Gli Huggins che hanno vinto il Big East Tournament e ha messo il suo team in Four Four nel 2010, che una volta nel grande XII ha deciso di prendere una svolta alla sua carriera e svoltare la Virginia Ovest nella Virginia della stampa con i risultati già per tutti conosciuti: nessuno preme di più (Né migliore) di loro, nessuno ruba più palle, nessuno provoca più perdite, nessuno cattura rimbalzi più offensivi, nessuno amaro più la vita di qualsiasi rivale. E tutto questo, con chi? L’anno scorso aveva almeno Juwan Staten (che sembrava che la quintenne della persona e oggi c’è il povero uomo che guadagnava la sua vita al Delaware 87ers niente di meno, in attesa che un franchise NBA terrà da lui e osa dargli un Opportunità), quest’anno nemmeno: Devin Williams, Carter, Paige, Holton, Phillip, Miles, Adrian, Buono ma senza grandezza, instancabili Stajanovists in difesa, risorse limitate in attacco; Nessuno entrerà sullo NBA, alcuni guadagneranno un vivere in Europa, pochi né arriveranno anche ai professionisti. Il mio premio all’allenatore dell’anno sarebbe sempre per coloro che fanno di più con meno, e nessuno ha fatto di più con meno quest’anno che BOB HUGGINS. Non c’è altro allenatore dell’anno, non nel grande XII ma in tutta la NCAA.

Brandon Ingram: Ho avuto un’aria languida, era solo un mucchio di longilline Di Bones, ha trasmesso una terribile sensazione di fragilità, ma cazzo come ha giocato a basket. Entrò nei miei occhi su quel McDonald’s All American e non c’era modo di farlo uscire, nemmeno a causa del fatto di andare al Duca. L’INGRAM che regnava a Durham non era più così fragile, avevo già guadagnato peso (aveva già perso la sottilità, piuttosto), e sì, è stato dipinto da un giocatore universitario con tutta la legge. ingram_h79m8y4y_1mklw6tc_hfh0rr_1t sufficientemente sufficiente per i guru da consegnare immediatamente ai confronti odiosi (negli Stati Uniti li amano, già sanno) e si avvicinano una volta dopo il nome di Kevin Durant. Vediamo, tutto nel suo tempo, in modo che INGRAM sembra minimamente a Durant (oltre il fisico) dovrà ancora trascorrere qualche gioco di notizie, non siamo pazzi.Lascia che la vita segui il tuo corso e nel frattempo abbiamo raggiunto quest’anno Ingram, che non è stato piccolo: l’ambito di Jefferson e il pochi desiderio di ruotare da Krzyzewski lo costrinse a dover abbandonare la sua zona di comfort come tre e dover spesso officiare quattro, anche A volte cinque quando Marshall Plumlee è riposato. È successo sbagliato, non ha avuto facile, ma non esitare che l’apprendimento verrà da perle in futuro. Tutto un master, promosso dalle particolari circostanze di una squadra così talent come uno scarso talento, un giorno è stato quell’autobus K ruotato solo ai suoi cinque principali sopravvissuti (Allen, Kennard, Jones, Ingram e Plumlee) quando ha fatto Non rimanere più rimedio, e quindi lo era. Anno Irregolare orientale del Duca, che è stato visto fuori dai primi 25 per la prima volta da molto tempo e ha perso più giochi nel suo camerone coperto insufficiente che in diverse stagioni insieme. E ancora le imprese di guerra del cattivo Grayson Allen (odio Grayson Allen, presto sui suoi schermi), la sborrata incorporata di Kennard e i diavoli di Ingram li hanno finalmente salvati dal combustione. Non scopro nulla se dico loro che questo duca è così in grado di stare nuovamente di nuovo nelle ultime quattro come la caduta di nuovo al primo round, in un modo o nell’altra cosa che ho chiarito: succede cosa succede che succede sarà l’ultimo gioco di Ingram con I diavoli blu, in soli tre mesi aspetterete (almeno) il numero 2 della bozza.

BRICE Johnson: quel mitico Kansas-Oklahoma dal 4 gennaio che lui Parlando con loro nel paragrafo dedicato a Smart ha anche avuto un effetto collaterale indesiderato, dal momento che oscurava tutto ciò che è accaduto intorno a lui. E intorno a lui è successo a un altro gioco giocato solo due ore prima, una carolina della Florida State-North che avrebbe lanciato fiumi di inchiostro se tutto l’inchiostro non fosse andato a Allen Fieldhouse. Abbiamo visto a Tallahassee una performance individuale quasi paranormale, quella di un Brice Johnson che è stato segnato quella notte 39 punti e 23 rimbalzi, con 14 su 16 colpi di campo e 11 di 16 in gratis. Brice Johnson1 Fatto isolato? Assolutamente. I tuoi numeri sono stati sparati in quei giorni dall’assenza puntuale del tuo complice interno di Kennedy Meeks, ma già con i miti ha istituito prestazioni molto simili, diciamo ad esempio 27 e 11 contro Wake Forest, 19 e 17 in Virginia Tech, 29 e 19 contro il Duke , 16 e 15 contro Miami, 18 e 21 di nuovo prima del Duca (ma questa volta a Duke). Brice Johnson è l’antidiente dell’antonomasia: non è mai stato rotto un piatto (e che se fosse rotto, piangerebbe), non è spettacolare, non è particolarmente muscoloso, non va il triplo, non romperlo contro il Hoop, le sue virtù sono limitate a uno straordinario sapiente come essere in tribunale, un enorme istinto per rimbalzo (particolarmente offensivo) e una bambola meravigliosa a tre / quattro metri dal cerchio, non di più. Così poco ed entrambi allo stesso tempo. Brice Johnson ha portato (lui, che non si è mai sentito come a guidare nulla) a questi tacchi irregolari e atipici, alcuni tacchi in cui si aspettava la guida di un Marcus Paige che stava nannalmente secondo la stagione (involuzione prodigiosa di questo ragazzo) e in che tuttavia emerse la direzione molto apprezzabile di una bacca di Joel sempre più consolidata. E Johnson, ovviamente. Un Brice Johnson che era il migliore della migliore squadra dell’ACC, che ha fatto meriti più che salvati per essere eletti giocatore dell’anno alla sua conferenza (senza che lui supponga di fare meno a un malcolmo Brogdon che lo meritava tanto quanto lui) Ma al. che ancora una volta ha danneggiato la sua apparente siepe, la sua infinita discrezione, il suo ruolo presumibilmente riservato per l’intenzione. Brice Johnson non vende, non vede. Speriamo solo che alcuni franchise sappiamo come comprarlo.

jim laranrañaga: guarda che abbiamo parlato a lungo e posa quest’anno da North Carolina, Duke, Virginia, Louisville, Siracusa e altre case potenziali del DOC, ma con tutto e con ciò non riesco a evitare la sensazione che stiamo impegnando un’insforicità imperdonabile, non già a livello di quella conferenza ma dell’intera NCAA. L’Università di Miami, quella di Miami Florida (non è mai più di chiarirlo, che già sa che c’è un altro in Ohio) è tornato per diventare un’altra stagione straordinaria, forse non al livello di quello di Shane Larkin o Durand Scott ma non troppo lontano.laranrañaga e guarda che all’inizio non volevamo credere, guardava che hanno vinto in modo schiacciante il Tyff portorico (Utah e Butler tra le loro vittime) ma a casa ha aiutato contro il nord-est e questo ci ha portato a pensare che il Miami fosse già qui l’anno scorso, che ha aggredito il feudo dei burlari, ma poi perso prima della Green Bay o del Kentucky orientale, colui che è stato in grado di imporsi allo stesso camerone all’interno del Duca per cadere dopo la Georgia Tech o Wake Forest, Miami Ciclothic alla bussola della sua non minore base ciclotima Angel Rodríguez. Beh no. Rodríguez continua ad avere le sue piccole cose (la maggior parte di loro bene) ma ora gli uragani non guadagnano solo di volta in volta, ma un giorno e anche un altro, e non lo fanno in alcun modo ma schiacciando, se possibile. I fisici esuberanti (non esenti per qualsiasi cosa del talento) che traboccano in difesa e riempirsi di te in attacco, da Rodríguez stesso all’imponente yekiri che attraversa il Sheldon McClellan, Devon Reed (e le loro rispettive bambole), Kamari Murphy o Ja’quan Newton ( Quando non è sanzionato), forse l’unica eccezione (confermando la regola) essere la nostra Ivan Cruz-Uceda, la più pura espressione del quattro aperta da immaginare. Jay Laranrañaga (Direi sempre, per me uno degli allenatori più sottovalutato di tutta la pallacanestro universitario) ha creato un mostro, coincidentemente anche una delle squadre più sottovalutate di questa lega (almeno per il momento, vedremo se il suo L’implementazione ipotetica durante il torneo della conferenza non farà molti cambiamenti di mente). Parlerai di loro, ma sono sicuri che nessuno vorrà trovarli sulla strada per i quattro finali. Al momento.

chris mack: Se oggi mi hanno chiesto una previsione per i quattro finali, possono essere sicuri che Xavier sarebbe tra i miei quattro scelti per la gloria ( Tutto sarà che quando leggeranno questo, non sono nemmeno in competizione, scrivere così in anticipo è ciò che ha). Hanno tutto e tutto bene. Interior Game con Reynolds o l’imponente FARR, gioco esterno con la freschetta abbagliante Sumner, la stella Blutett, il trombettista Myles Davis o l’ex Hoosier Abell, sfondo del guardaroba con Macura, Austin e O’mara … Chris-Mack Tutto ciò che comporterebbe un grande modello ma non necessariamente una grande squadra, ed è qui che viene in gioco il nostro protagonista: Chris Mack ha montato (ancora una volta) un macchinario perfettamente ingrassato, un’orchestra in Che nulla o nessuno spremere: perfetto in statico, demolizione in un paese aperto ed enormemente aggressivo in difesa, con menzione speciale a quella zona rischiosa 1-3-1 che praticano quando invece e che si presentano a mille meraviglie. Moschettieri intensi, dinamici, incompatibili, incompatibili con una noia dura che tremendamente competitivo. Non erano il numero 1 (Ni 2) della nazione in qualsiasi momento del corso, ma lo sto davvero dicendo, ci sono pochissime squadre oggi che mi infondono più rispetto, pochissime squadre con cui vorrei meno attraversare quello con Xavier. Ora non lasciarmi male, per favore.

NIC MOORE: Che peccato, ascolta. Non entrerò la giustizia o l’ingiunzione delle sanzioni a Larry Brown e SMU (perché non ho inserito la giustizia o l’ingiunzione di Siracusa e Boeheim, anche se in quest’ultimo caso la mia filaia arancione mi fa avere molto più chiaro la mia opinione) ma non giudicando Le cause non significano che non mi danno le conseguenze. O dicendolo in modo diverso, mi farò (per una volta e senza precedendo) le parole del mitico e l’analista istrionico Dick Vitale durante una recente festa di Mustang, nicmoore punisci economicamente a L’Università, sancisse con venti milioni di dollari se è necessario ma da un amor di Dio, non lasciare queste creature senza la loro follia, loro hanno, non li fanno male, non rubano il premio che sono stati guadagnati meritevoli sul Corte … (qualcosa del genere). Mi diranno che non si sentono sorpresi, che da prima che il corso iniziò già sapevano che sarebbe finito, ma questo non fa meno doloroso dopo il tempo che hanno segnato, dopo aver superato brillantemente l’assenza del loro allenatore e sopportare Più tardi imbattuto più di chiunque, anche se nel tempio finale Sprint si spezzerai (non meno brillantemente) l’AAC. Un peccato per tutti loro, un vergogna soprattutto per una nic moore che un anno fa era già un grande e ora lascia SMU convertiti da soli in uno dei migliori registi di giochi della nazione senza alcun tipo di dubbio.Cosa vuoi che tu dica loro, dovremo essere d’accordo sul fatto che questi Mustang hanno una brutta sfortuna da quando è arrivato Brown: nel suo primo anno li ha lasciati ingiustamente (a mio parere) fuori dalla follia (questa volta solo per ragioni sportive), Nel suo secondo anno una decisione arbitrale piuttosto che discutibile (quel galdindo di Moreira vs UCLA) li ha privati dalla spesa Ronda, in questo terzo sono stati condannati a giocare per nulla, per partecipare al di fuori del concorso. E tutto con un allenatore mitico dove ce ne sono, e quello a questo punto (già più vicino agli anni ’80 rispetto agli anni settanta) non penso che merita precisamente un finale del genere. Che peccato, ascolta.

Monté Morris: post per parlare dello stato di Iowa chiederei al corpo di farlo da un giocatore come Georges Niang per il quale professerò sempre Debolezza autentica, ma in questo caso (e sfruttando forse una leggera diminuzione delle prestazioni affettuose in questo anziano) reprimerò i miei impulsi per parlare con loro un altro argomento di prominenza ancora maggiore, il tumulo di base Morris. Direi un anno fa che Morris era uno dei due registi di giochi più sottovalutati dell’intera NCAA (l’altro era il Virginiano Perrantes). Montemorris oggi non più, ma non Proprio perché la sua performance è diminuita (altrimenti) ma perché la considerazione dispensata è aumentata come la schiuma. Naturalmente, lo ha vinto per polso, con le azioni di sondaggio e con una qualità che vale il suo peso in oro, la capacità di risolvere il corno. Un’uomo frizione intera, non hanno altro da chiedere loro ad esempio i loro vicini di fronte (Iowa Hawkeyes), che lo ha sofferto nelle loro carni. Con lui in comando, più Niang, più il nader del buco nero (sostituto a turno da un altro buco nero, il ferito lungo), il Díscolo McKay e il New Fiducia trasferiscono Burton (una benedizione dal cielo), in qualche modo questi cicloni hanno raggiunto quasi il Quadratura del cerchio, che difficilmente non ha più accettato una leggenda dal vivo in Ames come Fred Hookerg. Merito anche naturalmente di un prohm Steve, che non ha infranto nulla e, in applicazione di quel vecchio massimo se funziona a non toccare, optato saggiamente dalla continuità. Non gli ha dato di attaccare il regno del Kansas (che queste sono parole importanti) ma sì per continuare ad essere élite e rafforzare ciò che era già stato raggiunto nelle stagioni precedenti. Non è male iniziare.

Gary Payton II: Chiamati Gary Payton può essere una benedizione (in termini di geni, forse anche in termini di possibilità di formazione, che tu Porte aperte che sono chiuse per gli altri) ma può anche essere un autentico calvario nell’adolescenza, specialmente se non sai come gestire come è dovuto. Rod di misurare il resto, i confronti odiosi (e ingiusti) per essere un figlio di, e fino a quando ti viene a darti un soprannome che ti hanno rinominato come il guanto (il guanto) per contrasto con il guanto. Gary-Payton-II-NCAA-Basket-Payton-II-NCAA-basket-Orgon-State-Utah-850x560 Payton II Dovevi trovare (non senza difficoltà) il tuo percorso, un sentiero che attraversò un juco prima di finire in quello stesso Posto dove suo padre ha segnato un tempo, nei castori dello stato dell’Oregon. Periodo, questo che ha segnato suo figlio è molto diverso ma non meno importante. Payton II non è una base (non nel modo in cui suo padre era, non sebbene spesso lo taggano come tale), ma piuttosto un punto in attesa capace di governare un gioco da diversi piani, come riflesso nella sua leadership in quasi tutte le categorie statistiche E nella sua legittima candidatura un giocatore dell’anno nel PAC12. E tutto questo in una squadra di bolle, un’università nella crescita di Franco da quando è entrato a far parte delle sue destinazioni per l’allenatore Tinkle, esilarante da vedere e ancora più futuro del presente grazie alle matricole come il perno (di deliziose fondazioni) eubanks e i figli del tecnico Corpo tre tintinnio (che gioca con il 3 sul retro, in un esercizio supremo coerenza) e Stevie Thompson Jr. Vorrei che si trovino in questa danza, anche se è solo così che il bene del guanto può dire addio mentre merita . In modo che possa essere presentato (infine) nella società.

Jakob Poeltl: Quasi in ogni partita vedo il nome di Pau Gasol, che è ben noto che Yankees Love I paragoni (odiosi) e non hanno mai permesso di valutare il futuro in base al passato o addirittura, al presente. In ogni caso, il parallelismo può essere ben tirato se lo vediamo in termini di potenziale, cioè, se pensiamo non nell’attuale Pau ma in uno dei 16 anni fa, colui che aveva appena vinto l’oro di Lisbona e lottato per renderla nella prima squadra di Barça.Jakob-Poeltl Naturalmente, che Pau era più tre / quattro e questo Poleltl è già un primo cinque, ma non chiediamo agli analisti di usare così bene: si vedono solo in Le forme e i modi viennesi di Sant Boi e vengono immediatamente gettati in piscina, quindi il tempo darà e rimuoverà ragioni come detto. Poeltl ha dovuto trascorrere il suo duro periodo di adattamento in NCAA (così come i rivali come con gli arbitri, che tendono a chiederti non appena respira) e lui deve spenderlo ancora più difficile in NBA, dove sembra prevedibile prendere più bastoncini di un tappeto finché non finalmente guadagna il rispetto che merita. Forse non è mai una stella (o forse sì, chissà) ma sarà un perno molto importante (e molto ben pagato) con una sicurezza totale in una lega molto bisognosa. Ma non andiamo così velocemente, tutto nel suo tempo, godiamo ancora le sue meritate elezioni come giocatore dell’anno nel PAC12. Oggi il tuo tempo è ancora nello Utah, oggi questi ute dovrebbero ancora avere molto da dire.

Riso Dave: in sport professionale (più professionale) è sempre più Più frequenti che non appena vengono mal presenti la testa dell’allenatore, è una legge sulla vita, ci sono prove qui che di solito non mi piacciono le decisioni traumatiche nel bel mezzo della stagione, ma presumo che siano il pane di Ogni giorno … ma ripeto, nello sport professionale. La NCAA non è stata dimostrata altrimenti, non è uno sport professionale. Dave-Rice-Unlv-Getty-011016JPG_7RC44AXIEYF01S0XITSEYA2HE IE, sì sono gli insegnanti degli allenatori, a qualsiasi livello) che guadagnano Una pasta in molti casi vertigini, non atleti che non vedono un centesimo (e povero che lo catturarono a vederlo) e gioca solo in cambio di / come parte della sua educazione. La NCAA è uno sport di formazione, e in quanto tale non sembra essere alcun senso cambiare il trainer a metà corso semplicemente perché il livello di approvato (cioè risultati) non risponde alle aspettative. L’Università del Nevada-Las Vegas ha deciso di caricare il riso il 10 gennaio, in una decisione che avrà alcuni precedenti, non dico no (a questo punto non c’è quasi nulla per la prima volta) ma non mi chiede cosa È perché ovviamente non lo conosco. Al momento della cessazione, Unlv era 9-7 nella stagione globale, anche se solo 0-3 nella sua conferenza appena iniziata. Se pensi che la curiosità ti dirò che dopo che le cose della cessue non erano molto meglio, un 8-7 equilibrio che ha aggiunto a quanto sopra dona un totale di 17-14, solo 8-10 in una montagna ovest in cui erano solo Sesto e lasciato anni-luce del dominio travolgente dello stato di San Diego. Vale, puoi anche lontano da ciò che ti aspetteresti di ottenere con il tuo McCaw e il tuo Derrick Jones e il suo nuovo matricolino Zimmerman, ma ancora: così terribile era come non aspettare fino a marzo, per mettere una semplice patch a metà Gennaio come se fosse quello di aggiustare qualcosa (a meno che non ci fosse un altro background dietro, il che francamente non lo conosce)? Sono otto mesi all’anno per agire, il corso basinante (se non giochi postseason) solo gli ultimi quattro, almeno durante quei quattro mesi lasciano i bambini in pace.

Domenti Sabonis: Doctor Jekill Inside e Mster Hyde all’esterno, Gonzaga ha iniziato la stagione come la squadra più decompensata dell’intero panorama NCAA. Abbiamo creato ingenuamente che le sue immense virtù interne sarebbero più le loro carenze esterne (menzione speciale per la base Josh Perkins, che tende alla disperazione ogni volta che lo vedo), ma la realtà è venuta a mettere le cose sul suo sito: DOMAS Prima è stata la ferita al tuo pivot polacco Karnowski, allora la progressiva scomparsa del suo quattro aperto (così aperto che sembra più come tre, e al momento finirà per essere un due) Kyle Wiltjer , Che la stagione è iniziata come una solida candidata per un giocatore dell’anno e finirà come un candidato fermo per l’insignificanza. Così, gli Zags afferrò disperatamente il giovane sabonis come un solo possibile grafico di salvezza, immediatamente consegnato a Domassystem e Domespendence. Era quello di rendere il sopra citato la quarta mancanza e andare attraverso le gambe sottostanti, era quello di rendere il quinto e proclamare la sua resa incondizionata. Gonzaga ha segnato una stagione terribilmente irregolare che era quasi a lasciarlo fuori dalla follia per la prima volta in quello che siamo stati (e parte del precedente), fortunatamente salvò i mobili nel torneo del WCC prima della Byu e (la sua bestia nera ) St. Mary’s, con grandi prestazioni di Perkins e Wiltjer (più di ogni altra cosa per lasciarmi male) e con un sabon semplicemente imperiale, un sabon che in questo secondo anno ha superato le aspettative (già elevate) depositate in esso.Un mili intero che ha curato il buon DOMAS, un corso accelerato di assunzione di responsabilità che sarà molto utile in futuro. Un futuro che, Sain, lì tutto è meglio per lui.

Ben Simmons: Poteva essere andato dove l’ho visto, ma lo Stato della Louisiana ha scelto il suo padrino (e un amico intimo Di suo padre, poiché entrambi coincidono nella Lega australiana) Egli ha esercitato come assistente lì. Nella penitenza del peccato condotto. LSU è una squadra senza piedi o testa, in un senso quasi letterale: spesso non sai chi lo dirige in tribunale, spesso non sai se qualcuno lo dirige dalla panchina. Inutile dire che l’arrivo di un prodigio come Simmons (corpo di quattro, la testa, la testa della propria versatilità, il talento per i chips) è stato ricevuto come l’acqua attraverso l’allenatore Jones, e un’altra cosa è che sapevo cosa fare con lui: 111715_simmons_1200 Input ha provato a convertirti in un tipo di orchestra, quello che lo sale, quello che lo passa, quello che lo spoglia e quello che rimbalza, tutto a tempo. Quello che porta fuori gli angoli e colui che li spara a testa, nella terminologia del calcio. Ma tra i tanti doni della creatura, l’ubiquità non è ancora stata trovata, quindi il risultato è stato un disastro; Leggermente temperato come la stagione progredita dal miglioramento della matricola Blakeney e del (ri) aspetto di un paio di pezzi rinfrescanti, lo sparatutto hornsby e il trasferimento Craig Victor che ha contribuito ad almeno una consistenza interiore. Vale anche la pena con Simmons che la similitudine eterna della Breve coperta, se lo metti per indirizzare indirizzare il tuo gioco indoor, se (come sembra indicare la logica) lo rilasci e chiudi un po ‘al telaio finirai Lasciando la direzione nelle mani di chiunque, nelle mani per esempio di una testa come Tim Quarterman, esplosività alle Raudes ma una decisione che non è così discutibile, è che il giorno in cui è giusto in qualcosa per raddoppiare le campane a Baton Rouge. Oggi, LSU lo ha in cinese per entrare in follia (anche se le cose più deboli che abbiamo visto), ovviamente non dovrebbe influenzare eccessivamente un simmone che in condizioni normali della bozza sì o sì sebbene tante altre volte le aspettative siano traboccate intorno a loro: lì Non è quasi partito che non ascolto un analista di parlare di lui come la prossima magia o il prossimo Lebron, e penso che quelle siano scarpe troppo grandi da riempire. Simmons è per anni luce della prima creatività, è una luce di anni del fisico del secondo, è una luce secolare della personalità e del carattere di uno dei due. Simmons sarà semplicemente il prossimo Ben Simmons e crederò che non sia poco. Non chiedere di più.

Shaka Smart: Molti (i primi) abbiamo speso estranei all’inizio della stagione, sbuffo, Shaka in VCU era usato per molto versatile Giocatori che potrebbero coprire tutte le posizioni, niente a che fare con questo personale strutturato che si trova in Texas, basi ben basati e perno molto pivot, sta per schiantarsi, finché non può costruire una squadra nella loro immagine e la somiglianza Non essere il modo in cui questi Longhorns giocano il basket di quei ram … intelligente paparruchas. Forse il punto di svolta era la ferita del parassita, sfortunata come qualsiasi altro ma a cui in questo caso potesse quasi essere applicata che non c’è male che non viene perché ha permesso l’ascesa al titolare quintetto del principe Ibeh, molto di più Defensore mobile, molto migliore, complemento perfetto per l’aperta Quattro Sempitre Connor Lammert. Naturalmente, la vera trasformazione è uscita, con Demarcus Holland relegato alle profondità della panchina a beneficio dell’efficace Kendall Yancy e / o della scatola della partita Javan Felix, corpo straniero (dove ce ne sono) convertiti all’ultimo leader spirituale Di questa attrezzatura, rilasciando così la sua presunta star isaiah Taylor of Indombersome (per lui) attività di indirizzo. E come non, concedendo peso sempre più specifico nella rotazione alle sue tre matricole, Tevin Mack, Kerwin Roach e soprattutto un Eric Davis Jr. che (eccetto il volo indesiderato in fuolato) è chiamato a dare via molti pomeriggi di gloria ad Austin. Con essere buono (infine) i risultati (umiliante sconfitta a casa vs Kansas al Margen), ancora meglio si è rivelata le sensazioni: non parleremo ancora di caos (non oserei, almeno) ma lo diremo in Questi Longhorns è già apprezzato già ben riconoscibile in difesa e attacca l’impronta di Shaka Smart .. Non è fintanto che la felicità è arrivata finalmente in Texas (Università di) o che le sue prospettive sono imbattibili per la follia, tutto ciò con il bene non è buono il migliore; La cosa migliore è che è solo l’inizio.

Melo Trimble: Se ho detto qui ora che il Maryland è generalmente come quello di Melo Trimble in particolare sembri due dei più grandi fallimenti in questa stagione (da quello che siamo stati stagionali , Piuttosto), probabilmente mi manderebbero a diffondersi. Chiamare il fallimento di un saldo 24/7 nel Globale del corso, 12/6 per quanto riguarda il suo duro TEN TEN? Melo-Trimble Sì (a mio parere, chiara), Poiché il Turgeon ha avuto un modello tra le mani in quanto non c’è quasi nessun altro nella nazione, così come la qualità come quantità: la bambola di Sulaimon o Layman, l’imponente versatilità di Robert Carter, la presenza interiore pietrosa di pietra diamantata (non c’era mai meglio Nome), la profondità che ti dà zii come Cekovsky o Dodd … e come no, una base per nove mesi fa i venti avrebbero bevuto tutte le franchise nella bozza se avessi deciso di dare quel passo che fortunatamente non ha dato , un Romelo (sì, questo è chiamato) Trimble che oggi ha peggiorato significativamente la sua posizione nelle prese in relazione a quella che ha avuto un anno fa, sarebbe una scubae che rimase un’altra stagione per provare a recuperarla ma non lo faccio Sappi perché mi dà che non succederà (non sarà quello MPEORE ancora ancora). Con questi Turgeon di Mimbres, avrebbe dovuto costruire un cestino impeccabile e splendente, ma uno è venuto da un piuttosto Chuchurito (per il mio gusto, ovviamente, che ci sarà bello). La cosa buona è che ha un sacco di competenze, che non sarebbe il primo seme che merda in una stagione regolare e poi lascia quando conta davvero. Non escludere che il cestino che mostra nella follia showcase non sembra quasi nulla per quest’altro che vediamo oggi. Più di qualsiasi cosa riguarda l’account che li ha.

Tyler Ulis: Chi è oggi la migliore base della nazione (a livello universitario, capisco)? Molti optano per Dunn, alcuni romantici ricorderanno (ci ricorderemo di noi) da Van Vleet, ci saranno pochi che puntano a Trimble, Ferrell, anche Morris … Beh, poi lasciami parcheggiare per un momento la mia debolezza per Wichita E io appoggiato sicuramente da Tyler Ulis. ULIS -_ ULIS arrivò a Kentucky un anno e becco e già di ingresso è stato evidente che era molto meglio di Andrew Harrison (qual era il Harrison gemelli?), Nonostante il quale è stato assegnato al secondo plotone per una semplice questione dell’antichità. Ha trascorso un anno, la sua stagione arrivò Sophomore, sembrava che la posizione sarebbe stata la sua, ma le nuvole nere apparse all’orizzonte, matricole de Postín come Briscoe e Murray che avrebbero dovuto contestare la posizione … o no. In qualche modo Calipari ha approvato quella frase attribuita al mitico Dean Smith, non insistere per mettere in posizione necessariamente un giocatore per posizione, indicare cinque buoni giocatori. Detto e fatto, Coach Cal si unì ai tre nel suo quintetto titolare e il risultato non potrebbe essere migliore, al punto che oggi sarebbe molto difficile trovare una coppia esterna meglio di Ulis-Murray in tutta la NCAA: una specie di mostro di Due teste traboccanti di creatività, atteggiamento, attitudine e talento. Il Kentucky aveva un anno irregolare, quello che è stato lasciato uno stesso e piuttosto scarso dentro (e con il poythress a volte tramite mezzi), con qualche altra sconfitta traumatica (UCLA, LSU, forse anche Texas a & m per il modo in cui si è verificato) ma anche con un sacco di momenti di una brillantezza insolita. Serve tutto questo per rivendicare (una volta doveva essere) un Calipari che quest’anno ha dimostrato che non solo sa come regolare con il vento a favore, che con un vento a cavalletto è anche molto capace di ottimizzare le prestazioni della tua nave. Nessuno vorrà attraversare con esso in questi prossimi giorni, quindi posso passare.

Jarrod Uthoff: Iowa finalmente copriva la mia bocca … e poi riaperta. Io spiego. Ho crepato troppe volte di alcuni hawkeyes che amo come giocano ma non sono in grado di finire ciò che iniziano, questo è un punto di fiammifero come intere stagioni. Così l’ho fatto di nuovo quando all’inizio della stagione ha ceduto dal lavandino (Monté Morris via) un comodo vantaggio sulla corte dei suoi vicini (ed dei rivali eterni) dello stato Iowa. USA- Oggi-9089781.0 Fortunatamente, questa volta ti manca il tempo di coprirmi la bocca e ricordarmi che sono molto più bello (o meno brutto) Calladito: sono finiti in modo spettacolare con l’immatabilità dello stato del Michigan (si assumono come Alibi Non avere San Valentino) e non felice con questo li ha resi di nuovo, battendo di nuovo, questa volta a casa, questa volta già con San Valentino.E continuarono a vincere qui e lì e Becullah, ed erano felici e mangiarono le promozionali, e le prestazioni portentine di questo affascinante Uthoff fecero un candidato per il giocatore dell’anno non alla sua conferenza ma di tutto il NCAA … TROPPO essere vero, forse L’Iowa è tornato a aprire la bocca, ha perso (al momento della scrittura di questo) cinque delle sue sette ultime partiti, ha cominciato a mettere in discussione la presunta scheda di Uthoff, ha tagliato le sue legittime aspirazioni per raggiungere finalmente il titolo della Big Ten Se le stagioni fossero completate a metà febbraio, sarebbero candidati per il titolo, continuando a finire all’inizio di aprile, continueranno ad essere candidati per il fallimento. O no, chissà, dopotutto, sono ancora in tempo per coprirsi la bocca, e credo che nulla sarebbe stato felice: dall’allenatore Mccaffery, da Uthoff stesso, da zii come Gessell o Woodbury che non merita di finire con Un cattivo assaggio della bocca il suo viaggio all’università. Spero che sia così, ma non mi chiedono di scommettere per questo. Non più.

Denzel Valentine: The Ojito Destra di Izzo, e quello di tutti quelli che vengono a ciascuna partita di Lansing East, e persino il mio se mi permettono di lasciare io mi metto a quello stesso livello. Lo impiega dal suo anno di matricola, quando era ancora un immenso talento senza lucidare, Denzel-Valentine-Msu Quando Izzo lo accolse nel suo seno e fu proposto di trasformare quel diamante grezzo In una pietra preziosa di valore incalcolabile (se è stato in grado di prendere lucentezza autentica da un pezzo di ciottoli come Costello, cosa non sarebbe stato fatto con un potenziale gioiello). Così ha continuato a farlo nel suo ultimo anno (quando ha continuato a guidare Adreian Payne) e nel Junior (quando Branden Dawson ha condotto), era più che chiaro che in questo anno anziano avrebbe dovuto toccarlo … e come . I risultati hanno più che superati le aspettative (e considera le aspettative), oltre a un livello individuale e collettivo. Negli spartani collettivi iniziarono troppo bene (troppo bene per il gusto del suo allenatore, per il gusto di una squadra che ha sempre abituato a più di più), poi ha passato il suo bacheco privato (coincidendo con lesioni di San Valentino, coincidentemente) e ora sono finalmente Nel loro ambiente naturale, non dire a marzo, dicono Izzo. E personalmente San Valentino era anima, cuore e vita, ha segnato e frequentato e condotto e si è innamorato del punto che non c’era quasi nessun cesto spartano che non è successo per lui. E tutto questo senza Izzara né per un momento il suo livello di domanda, sapendo esattamente quando, come e dove doveva strisciarlo per ottimizzare la sua prestazione ancora più se possibile. Questo Denzel Valentine è un vero prodigio, il giocatore indiscutibile dell’anno se non c’era nessun altro giocatore dell’anno di nome Buddy Smart (e ancora un certo sarebbe il coraggio di mettere in discussione quella gerarchia). Ed è solo l’inizio, è ancora stato marzo (e aprile?), Avrò ancora una straordinaria carriera professionale. Non perdere mai vista di te.

FRED VAN VLEET: Wichita State ha iniziato fatale la stagione e molti, con l’audacia che ci dà solo ignoranza, ci buzziamo le mani al Testa e disse che fino a qui il regno degli sciocchi era arrivato senza riparare nel piccolo dettaglio di Fred van Vleet, che era come dire che era mezzo team. La cosa sembrava essere viso grigio scuro alla follia, affrontare anche la propria conferenza, ma che caso, riapparteva Van Vleet e ricomincia a salire. La stagione regolare era tutt’altro che essere un sentiero di rose, ma ancora gli scioperanti hanno vinto la loro conferenza della Valley del Missouri con quattro vittorie di vantaggio nel prossimo. Tutto sembrava già preparato per la fine felice, per lui erano felici e mangiarono la pernice, ma si è scoperto che nell’Iowa settentrionale non furono dalla stessa opinione. I ragazzi di Jacobson avrebbero potuto lasciare panettiere & van Vleet essere concesso in licenza a LOOR DE Follant ma (egoish come lo è) preferiva eliminarli nelle semifinali della follia dell’arco per il giorno successivo Guadagno prima di Evansville (Asspix washPun per mezzo) il suo posto per la follia di marzo per il secondo anno consecutivo. Quindi le cose che Wichita State vive alla chiusura di queste linee (9 marzo) in un Sinvivir, in questione se il comitato di selezione rifletterà le sue sfortunate sconfitte non conferenze (ma avevano Alibi, ricordare) o la sua esecuzione quasi impeccabile nel MVC.Lasciami campagna (come se non fosse già stato risolto la bolla in un modo o nell’altro quando queste linee vedono la luce): nel tuo anno Freshman Baker & Van Vleet era finalmente quattro, nel suo finale Anno Sophomore è arrivato imbattuto alla follia (e cadde solo sull’altoparlante davanti al futuro finalista Kentucky), nel suo anno junior erano dolci sedici anni dopo quella indimenticabile vittoria prima dei suoi vicini di vicini di Kansas, con tutto il passato sarebbe una tristezza infinita sarebbe una tristezza Non potevano dire addio alla follia e sono stati lanciati per dire addio nel nit … ho detto (e se loro, snak).

Jay Wright: ci sono Squadre che fanno palla, non già mediocre equipaggiamento o la pila ma buone squadre, squadre che dovrebbero piacermi, ma che mi scorrono per sapere perché. Naturalmente, tutto ciò genera un certo disagio, se sono così buoni da vedere perché non trovo il punto, quindi fino a quando un giorno ti interagisca con altri pazienti di questo e scoprire con sollievo che la stessa cosa succede a loro: non da allora Hanno anche squadre che stanno soffocando su di loro, ma sono soffocati quasi gli stessi di voi: Pittsburgh (soprattutto), Baylor, San Diego St …. Villanova. 031915_nova2_600 no, Villanova no (io) seduce, ma questo non mi impedisce di riconoscerlo i meriti (come li ha ammessi a Pitt, Baylor e San Diego Stato non meno Magnifica stagione, approfittando della congiuntura), sebbene mi costa: il cooney della panchina (cioè Jay Wright) lo ha fatto di nuovo, e non intendo interpretare il nuovo annuncio Nespresso (sarebbe normale) ma mettere insieme Un’altra attrezzatura solida e corrosa che conduce con un passo solido il grande East: Arcidiacono (Senior, e sembra che sia stato ieri quando è arrivato), Hart, ochefu, Brunson … certo che era un passo avanti e persino permesso se stesso L’intera nazione per la prima volta nella sua storia, o almeno, quindi le autorità hanno deciso quando li hanno tenuti per alcune settimane al Top1. E nulla deve essere visto che un certo numero 1 sembrava sovradimensionato (il nostro soffocamento, lo sai), che pensavamo che non appena hanno lasciato la bolla dal Big East, andarono a pifit o che i moschettieri di Xavier (chi altro ) Li hanno messi qualche settimana fa sul loro sito. Il cortese non toglie il coraggioso (dicono), che questi Wildcats Villanavents non ci prendono eccitato non significa che non meritino il nostro rispetto. Pertanto, anche se l’ordine alfabetico capriccioso li ha lasciati per l’ultimo posto …

Non è stato in alcun caso mirato a essere una relazione esauriente, ma lo so ancora Prenderò la mia coscienza non è stato in grado di dedicare un paragrafo a Ryan Anderson, Andrew Andrews, Dwayne Bacon, DJ Benetina, barbiere gatto, Alex Caruso, Deconey Quenton, Andy Enfield, A.j. Español, Kay Felder, Patricio Garino, Daniel Hamilton, A.J. Hammoni, Aaron Holiday, Demetrio Jackson, Damian Jones, Roosevelt Jones, Damion Lee, Frank Martin, Egidijus Mockevicius, Tayshawn Prince, Justin Robinson, Wes WashPun, Maurice Watson Jr. E quell’altro che non ricordo ma sono sicuro che sia Quello che stai pensando alla grido di cazzo, ma è che questo ragazzo non lo menzionerà anche?! Non ne parlo per un momento ovvio di tempo (non danno più) e per un altro problema di spazio ancora più ovvio: molte pagine che ho mangiato ora, questa guida è un progetto collettivo, qui ci sono persone Chi lo sa molto di più e spiega molto meglio di me. Ti lascio in buone mani, divertiti.

Condividi questo:

Mi piace questo :

mi piace caricando …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *