Marzo 20, 2021

universo (Italiano)

contenuto 43 di 47 del numero 663

universo-663-009

è composto da 63 fotografie che ritraggono Le scoperte e i risultati si sono verificati in Veracruz

Claudia Peralta Vázquez

L’esposizione quotidiana del campo: dell’avventura per l’indagine, il lavoro dell’archeologo, composto da 63 fotografie in generale Formato che le scoperte ritrarre e reperti archeologici che si sono verificati nello stato di Veracruz poiché i quarantini, è stato inaugurato il 15 dicembre 2016 nella galleria pedonale del Museo Xalapa di Antropologia (Max), dal Rettore Sara Thief di Guevara.
L’antropologo ha riconosciuto il lavoro e la traiettoria di coloro che sono stati formatori di diverse generazioni all’interno di questa scienza, e invitato gli studenti a godersi la vita “da uno stile che è l’archeologia e il lavoro sul campo. “Il ladro Sara di Guevara ha aggiunto quel lavoro universitario, gli accademici lo rendono una specie di genealogia e per questo motivo” distinguiamo coloro che ci hanno formato, che sono i nostri modelli e con chi desideriamo fare un lavoro sul campo o tesi “.
Maura Ordóñez Valenzuela, Direttore del Max, ha sottolineato che questa mostra è il risultato dello sforzo congiunto tra l’Agenzia che dirige, nonché l’Istituto e la Facoltà di Antropologia, che mostrano il compito dell’archeologo , le sue tecniche e il lavoro sul campo.
La popolazione di Xalapeña e i visitatori saranno anche in grado di ammirare i risultati di pezzi della cultura OLMEC, e quelli stabiliti nella regione di Huasteca e nel centro dello stato di Veracruz, che sono esposti All’interno del max.
ha sottolineato che le immagini ritraggono scoperte fortuite dal decennio delle quarantanze, nonché esplorazioni scientifiche in cui hanno partecipato antropologi dell’Università.
campioni A si trova sulla prima Avenue di maggio e rimarrà fino ad aprile dopo, in modo che possa essere apprezzato dai passanti.
Dopo l’inaugurazione, il Rettore ha portato un tour della Galleria Pedonale di Max, dove viene mostrato , ad esempio: la scoperta del Signore di Limas e della Estela di El Mesón, nei comuni di Jesús Carranza e Angel R. Cabada, nel 1965 e negli anni ’60, rispettivamente.
anche, scavi di enormi offerte nell’Acayucan Comuni, Passaggio delle pecore e Tlalixcoyan.
Le altre importanti scoperte sono quelle delle teste colossali e di un monumento OLMEC, all’interno del progetto Río Chiquito, a San Lorenzo Tenochtitlán, tra il 1965 e il 1970; Anche i trasferimenti della testata del Colossale numero 7 e il capo colossal della Cobata, nel 1969 e nel 1970.

Inoltre, le immagini di altri scavi in ceramica pre-ispanica sono apprezzati nella Villa dello Spirito Santo, Comune di Coatzacoalcos, in 1970; e nello zapotale, di Ignacio de la Llave; di offerte di navi ceramiche in pietra in stile, comune di Tatahuicapan, nel 1976, e il recupero del materiale archeologico in ampio occhio d’acqua, a Amatlán.
Puoi anche ammirare immagini del restauro di El Tajín, nel 1992; Esplorazione nella valle della Maltrada; Scavi a Tochpan, Córdoba e al sito archeologico di Quiahuiztlán, Comune di Actopan.
Come parte dell’evento, è stato ringraziato per coloro che hanno contribuito con fotografie per questa mostra, tra cui: Lourdes Aquino Rodríguez, Lourdes Beauregard García, Ponciano Ortiz Ceballos, Yamile Lira López, Roberto Lunagómez Reyes, Omar Melo García, Ixchel Fuentes Reyes, Mauricio Cuevas Ordóñez e Héctor Cuevas Hernández.
anche, un Lourdes Buda Jiménez, María Antonieta Aguilar Pérez, Rodolfo Parra Ramírez, Hirokazu Kotegawa e il famiglia beverid duhalt.

navigazione < < Student Student dipingerà il murale sugli studenti Problemi consegnare e resistenza, di base per l’atletica > >

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *