Marzo 20, 2021

Sito ufficiale internazionale BIOLINE (sito Up-datato regolarmente)

Vitae Digital Biomedical Academy
Computerizzato Biomedical Analysis Analysis-CaibC0
ISN: 1317-987X
num. 27, 2006

Vitae Digital Biomedical Academy, Numero 27, Aprile-giugno 2006

Casi clinici – Gastroenterologia

Intostinalception intestinale nell’adulto

cure gonzález1, Didier González2, Carlos Tablante3, Gabriela Madrid4, Claudy Blanco5, Ernesto Madrid6

1LFire Chirurgia Surgery Ospedale “Lic. José María Benítez “. Edo. Aragua
2adjunto fino all’ospedale del servizio chirurgico” lic. José Maria Benítez “. Victory, Edo. Arague.
3NHore Postgraduate IVSS Hospital “José María Vargas”. Edo. Vargas
[email protected], residente Medicina interna post-laurea università di Carabobo -Hospital Central Maracay.
5 ° ospedale di laurea IVSS “José María Vargas”. Lic. José María Benítez “. La vittoria.

Data di ricezione: 16/06/2006 Data di accettazione: 16/06/2006

Nota: tutte le informazioni fornite in questo articolo sono destinate alla conoscenza generale. In nessun caso sostituisce il consiglio di un medico. In considerazione di qualsiasi domanda tu possa avere riguardo al tuo stato di salute, controllare con il medico o lo specialista.

Numero di codice: VA06016

L’invaginazione intestinale è un’entità clinica rara nell’adulto del 5%, difficilmente diagnosticato pre-operativamente poiché i sintomi sono confusi con altre cause di dolore e ostruzione intestinale, Generalmente stabilendo la diagnosi, in sala operatoria. Nel 90% dei casi c’è un infortunio eziologico. Il caso clinico del paziente maschio di 33 anni viene presentato al servizio di emergenza presentando la tabella di caratterizzata dal dolore nell’epigastrio di insidioso su una natura continua che si evolve a diffondere concomitamente 3 vomito dei contenuti alimentari, brividi, astenia, anoressia e perdita di 8 Kgrs ca. in 15 giorni. A esame fisico, fascino cosciente algido, disidratato, idratato. Addome leggermente rilassato, depressione dolorosa alla palpazione nel fossa iliaco e nel fianco destro, ingombrare +, rovinico + rumoe idenature diminuite. Tocco retto non battere le masse, senza feci nell’ampol rettale. È inserito con HB 13.7 Emogramma GR / DL. 42,9% GB: 12.4 Neu 81% Linf 19% piastrine 210000. Nella biochimica, glicemia 303 mg / dl na 136 meq / l k 2.95 meq / l amylase 61 u / l. La semplice radiologia è stata compatibile con l’ostruzione intestinale meccanica non specifica. Incograficamente, la distensione delle maniglie sottili è riportata alla predominanza del serbatoio iliaco destro, senza liquido nelle zone declive. La chirurgia urgente viene eseguita, esplorando la laparotomia con il liquido di citrino fluido 1500 cc in cavità, great distensione maniglie sottili, integrazione ileocecale, terminale di muro di ispessimento negli ultimi 25 cm, importante adenite mesenterica multipla, lacerazioni nella maniglia intestinale di Serosa a 30 -80-100 CMS di manico fisso. Il paziente si evolve in modo soddisfacente ed è graduato 5 giorni dopo il chirurgico.

Parole chiave: Into Insususception negli adulti, ostruzione intestinale,, dolore addominale

INTISUSSUCEZIONE INTESSUCENTE

INTUSUSSEZIONE INTESTINALE È stata descritta nel 1674 come una frequente causa di ostruzione intestinale nei neonati e bambini in età prescolare. È più comunemente presentato durante il primo anno di vita, generalmente idiopatico. È una condizione insolita nell’adulto perché rappresenta l’1% degli ostacoli intestinali, secondario (80 – 90% dei casi) ai processi organici della parete intestinale; Sono sia tumori maligni che benigniti i più frequenti1.

Intoptionception è l’invaginazione di una parte dell’intestino stesso. La porzione prossimale dell’intestino è attratta dall’intestino distale dall’attività peristaltica. Il mesenery dell’intestino prossimale è attratto anche dall’intestino distale, angolato e compresso, che causa l’ostruzione del drenaggio venoso con il conseguente edema del Wall Intestinal1,2.

Se non viene trattato in modo tempestivo, questo edema causerà l’ostruzione arteriosa e la cancrena dalla parete intestinale prossimale. La maggior parte delle intususses sono ileocolic, a partire dalla valvola ileocecale, con un ileo distale odiato verso il punto prossimale 2,3,4. Con meno frequentemente, può verificarsi Ileoleeal, Coloococolic, Apendic-Ceco-CecocO-Cecocic-Colic Into Insususception. È raro trovare un punto di guida specifico con Ileocolic Intromusception.

Dopo la riduzione, è generalmente presentato ispessimento contrassegnato dalla parete intestinale a livello dell’aleo distale.Sebbene la parte dell’esissore sia causata da edema secondario all’ostruzione venosa, viene presentata un’importante ipertrofia del tessuto linfoide, che è abbondante sulla parete intestinale 9,7. Se c’è ispessimento della parete intestinale, questo servirebbe come punto guida per l’invaginazione. I linfonodi mesenterici dell’ileo del terminale sono anche molto aumentati di dimensioni dopo la riduzione.

Dal punto di vista fisiopatologico, le difficoltà vengono generate in transito intestinale con un diverso grado di gravità, e nelle fasi finali può essere un vero ileo chirurgico. Clinicamente è presentato con nausea, vomito e dolore alla colica nella regione periumbilica. Il tavolo è caratterizzato da episodi suboclusivi intermittenti accompagnati da tumore papabile che in alcuni casi aumenta la coerenza con il peristaltismo7.

In una forma tardita, può presentare un voto o un proctorrhagia, che indica l’impegno per la vitalità del settore invagade. Aiutano gli esami complementari a diagnosi come la semplice radiografia dell’addome che può mostrare una massa di tessuto molli con gas delimitando l’intestino invagurato nel colon distale e si può osservare un modello ostruttivo prossimale.

Per quanto riguarda la diagnosi radiologica, si trova il segno del molo, con un’immagine di bario intrappolata tra il segmento intestino invagurato e l’intestino che lo circonda5. Il transito intestinale elevato ha un’elevata sensibilità diagnostica, ma ha anche un elevato potenziale terapeutico per la riduzione idrostatica dell’intotizia, la riduzione pneumatica sotto il monitoraggio fluoroscopico ha acquisito accettazione. Nell’adulto, se la riduzione ha avuto successo, è comodo eseguire un secondo clistere opaco per indagare sul fattore eziologico5, 6.

gli ultrasuoni sono un metodo accurato e basso rischio per la diagnosi, che mostra i modelli principali Di Diana e Pseudoriñón Lesioni in tagli trasversali e longitudinali. Anche l’ultrasuoni viene utilizzata per riduzioni idrostatiche con siero salino.

La tomografia computerizzata conferma accuratamente la diagnosi identificando l’intestino invaginato circondato da grasso mesentante, situato all’interno della luce opacificata del segmento di invina più distale. Tuttavia, la diagnosi è generalmente stabilita durante l’intervento chirurgico5. Il trattamento di questa entità cambia radicalmente secondo lo stadio della vita in cui è presentato. Nell’adulto, due possibili comportamenti sono posati: uno è la riduzione manuale seguita dalla resezione del tumore che causa l’invaginazione, un’altra è la resezione intestinale senza previa riduzione 8.

custodia clinica

Paziente maschio di 33 anni, nessuna storia medica significativa; che va al servizio di emergenza per presentare un’immagine clinica di 3 giorni di dolore di aspetto insidioso nell’epigastrio di intensità moderata, che si evolve per diffondere il carattere del colico continuo senza attenuare esacerbati con l’assunzione di liquidi, in concomitanza 3 vomito di contenuti alimentari, brividi, astenia, ipooressia e Perdita di 8 kgrs circa. in 15 giorni.

Per questo motivo, va al centro di cura della sua località in cui diagnostica la gastrite acuta e somministrare il trattamento endovenoso senza apparente miglioramento clinico. Per persistenza la sintomatologia va all’emergere del nostro centro ospedaliero in cui viene inserito con una diagnosi di 18 acute chirurgica, 1.1 appendicite acuta.

all’esplorazione fisica del reddito, fasce paziente consapevole algido, disidratato, ben perfuso. Cardiopulmonare Vesicular Murmur presente in ASCSPS S / A RSCSRS S / S S / G. Piccolo addome distendevole, coperta, dolorosa da diffondere palpazione, più intensamente nel serbatoio iliaco e fianco destro, doloroso massa di palpazione palpabile non mobile, blamby +, rofing + rumori di idroaauss diminuiti. Tocco retto non battere le masse, senza feci nell’ampol rettale. È inserito con HB 13.7 Emogramma GR / DL. 42,9% GB: 12.4 Neu 81% Linf 19% piastrine 210000. Nella biochimica, glicemia 303 mg / dl na 136 meq / l k 2.95 meq / l amylase 61 u / l. La semplice radiologia è stata compatibile con l’ostruzione intestinale meccanica non specifica.

di due giorni di evoluzione OLPID di due giorni di ospedalizzazione con distensione addominale, esacerbazione del dolore, diminuzione. Rumore idrobale, senza presentare gli evacuazioni con l’elevazione del conto bianco GB: 15000 a neutrofili 89% linfociti del 10%; Lo studio di ultrasonografia è indicato che riporta la distensione delle maniglie sottili alla predominanza FID, senza liquidi nelle zone di declittiva. Da condizioni sfavorevoli del paziente e non aventi risorse economiche per eseguire TAC addominale, viene eseguita un intervento chirurgico di emergenza.

(fig 1)

La tecnica di laparotomia SCOUT è stata utilizzata con 1500 cc Liquido liquido fluido liquido in cavità, great distensione maniglie sottili, into olocale, into olocale, terminale di pareti addensanti negli ultimi 25 cm, Importante Adenite mesenterica multipla, lacrenazioni in manico intestinale Serosa a 30-80-100 cm di maniglia fissa, non è evidenziata da tumorali o cambiamenti ischemici. La riduzione manuale e lacrelazioni di lacrenazioni di maniglia sottile vengono eseguite, il campione di Ganglio è preso per analisi anatomica che riportano il linfoma come causa di intuscezione. Il paziente si evolve in modo soddisfacente ed è laureato in 5 giorni post-chirurgici.

Discussione

IntoChion in Adult è una causa rara dell’ostruzione intestinale, è responsabile dell’1% di tutti i casi di ostruzione e solo da 0,003 a 0,02 di tutte le ammissioni ospedaliere6. I pazienti adulti costituiscono solo il 5% di tutti i casi di intuscezione, con il restante 95% che si verificano da solo nei pazienti pediatrici7.

In contrasto con la popolazione pediatrica, in cui l’intuscezione è solitamente idiopatica oa causa di malattie virali 8.9, una lesione organica è generalmente identificata come causa di intuscezione nell’adulto a circa il 90% dei casi 10. Questi Includi lesioni maligne, come adenocarcinoma primario, melanoma metastatico o linfoma o lesioni benigne come Hamtartoma, Lipoma, Meskel Diverticulum e adesioni postoperatorie, tra gli altri.

Uno degli enigmi della medicina risiede nel fatto che i tumori dell’intestino sia benigno che maligno sono così rari. Sebbene l’intestino tenue rappresenta il 75% della lunghezza totale del tratto gastrointestinale, la frequenza delle neoplasie in questa posizione equivale al 36% di tutti i tumori gastrointestinali 8. Molte teorie sono state proposte: un tempo di transito intestinale veloce, una meccanica lieve di irritazione , un alto livello di IgA, una scarsa popolazione batterica 1,3,8, oltre alla sostituzione accelerata delle cellule epiteliali e l’alcalinità delle secrezioni intestinali 8.

Intoftionception può essere classificata sulla base del suo Posizione in enterico, ileocolico, ileocecale o colonico. Tuttavia, la maggioranza (60-80%) di intus ovvero negli adulti coinvolge l’inserto sottile. A differenza dei pazienti pediatrici con intimo, che presentano comunemente un classico dolore addominale, l’eliminazione delle feci con una marmellata e una massa palpabile con un aspetto della salsiccia, la presentazione clinica è generalmente non specifica, il che rende molto difficile differenziare altre cause di ostruzione intestinale.

La maggior parte dei pazienti presenterà dolore addominale, nausea, vomito, sangue nascosto in sgabello o persino diarrea sanguinante; Alcuni avranno una massa addominale palpabile. Tuttavia, pochissimi casi sono correttamente diagnosticati sulla base di reperti clinici prima dell’intervento chirurgico.

Diverse modalità diagnostiche sono state utilizzate per identificare con certezza e tempestivamente intupendo e, pertanto, garantire un trattamento adeguato. Queste modalità comprendono: semplici radiografie di addome del piede, ultrasuoni addominali, studi a contrasto con bario, tac addominale, risonanza magnetica nucleare e angiografia. Tra questi studi, il TAC ha dimostrato di essere il più preciso, rilevando il 78% dei casi 4.

il trattamento comporta l’esplorazione chirurgica e la resezione primaria della maniglia intestinale inintuscettita. I nemici con il contrasto dell’aria o di bario sono utilizzati per trattare intums pediatrici con un tasso di successo del 75% al 90%. Tuttavia, un tentativo di ridurre l’intuizione in adulto, è da un approccio radiologico o manuale durante il funzionamento è ancora un argomento in polemica; La chirurgia di emergenza con resezione primaria senza una previa riduzione rimane il supporto del trattamento principale 11.

La maggior parte dei casi di intusception nell’adulto ha un cambiamento patologico identificabile nella testa dell’invaginazione, sia un’adesione, un infortunio maligno o benigno. Esistono relazioni di intuizione idiopatica senza alcuna ritrovamento patologico identificabile, che sono responsabili per pochissimi casi (7,7%). Esistono alcuni casi segnalati di risoluzione spontanea di Intouscezione negli adulti in cui la successiva risoluzione chirurgica non era necessaria. 12.

Riferimenti bibliografici

  1. López AM, Drogett E. Caso radiologico. Rev Chil Radol 2003, 9: 36-37.
  2. Villalba J, Round S, Vauma D. Invaginazione intestinale nell’adulto. Recensione di 17 casi. Cir Uruguay 1997; 67: 3-4.
  3. Fraguela Ja, Ares F, Fernández Blanco cm, Rosales D, López García S, Gómez Frejoso C.Invaginazione intestinale del secondo adulto ai tumori di Yeyunal con differenziazione neurale del sistema autonomo (GAN). Un Med interno 2003; 20: 621-623.
  4. Martín JG, Aguayo JL, Aguilar J, Torralba Ja, Lion R, Miguel J et al. Invaginazione intestinale nell’adulto. Presentazione di 7 casi con un’enfasi sulla diagnosi preoperatoria. Cir Spagnolo 2001; 69: 93-97.
  5. alonso v, targarona em, persino beudahan g, kobus c, moya i, cherichetti c et al. Trattamento laparoscopico dell’intoto dell’intestino dell’intestino tenue nell’adulto. CIR spagnolo 2003, 74: 46-49.
  6. Ellis H. tumori dell’intestino tenue. Seminsurg Oncol 1987; 3: 12 -21.
  7. desa laj bridgerj, grazia pa et al. Tumori jejunoileal primari: una revisione di 45 casi. World J Surgh 1991; 15 (1): 81-87.
  8. Ross G. Jejunojejunal Inussusception secondario al lipoma. Radiologia 2000; 216:
  9. Gore r, Levine M, Laufer I. Libro di testo della radiologia gastrointestinale. W.b. Saunders Co, USA 1994.
  10. Mason gr. Tumori duodeni e intestino tenue in: SAbinston CD. Trattato di patologia chirurgica. 13 °. Messico: Inter-American; 1988. 887-889.
  11. hawley rp. Tumori dell’intestino tenue. In: Schwartz SL, Ellis H, amministratori di Mainingot, operazioni addominali. Buenos Aires: Pan American Medical Editorial; 1986.1112-1127
  12. Haskel MC. Trattamento per il cancro. 2a ed. Philadelphia: WB Sanders; 1985. 272 727-730.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *