Marzo 12, 2021

Segregazione e discriminazione: la nascita di Jim Corvo nel sud degli Stati Uniti

Forse è facile dire “aspettare” per coloro che non hanno mai sentito nella propria carne i freccette di successo di segregazione. Ma quando ha visto come infuriasse le folle che giocano madri e padri e annegati sorelle e fratelli per puro capriccio; quando si è visto come agenti di polizia di odio insultati i nostri, come hanno maltrattato e persino ucciso i nostri fratelli neri e sorelle; quando è visto la maggior parte dei nostri venti milioni di fratelli neri soffocano nella dungeon della povertà senza aria, in mezzo a una società opulenta; quando, improvvisamente, uno rimane con la lingua abbagliata, quando si bagnava quando si cerca di spiegare il suo sei anni La vecchia figlia non può andare al parco divertimenti appena annunciato in televisione e vedere come vengono saltate le lacrime quando viene detto che “il paese delle meraviglie” è annullato ai bambini di colore, E quando osserva come le nuvole minacciose dell’anferiorità cominciano a raggruppare il loro piccolo cielo mentale, e come inizia a deformare la sua personalità dandola a un risentimento inconscio verso i bianchi …; Quando il tuo nome diventa “negro” e il secondo nome diventa “figlio” (qualunque sia l’età), trasformando il suo cognome “John”, così tanto che sua moglie e sua madre sono negate il trattamento della cortesia “Lady” (…) Quindi, e solo allora, è inteso perché sembra così difficile aspettare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *