Marzo 11, 2021

Scoprono un antenato del canguro attraverso i loro denti

Ci sono molte ricerche e scoperte realizzate nell’ultimo decennio intorno ai molari fossili. Un nuovo studio indica un predecessore del canguro. Ciò cambierebbe mentre comprendiamo lo sviluppo del canguro attualmente. D’altra parte, è un altro passo verso lo sviluppo di questo tipo di risultati.

I paleontologi hanno trovato le prime copie di molari insoliti all’inizio degli anni ’80. Esattamente su un lago salato secco nella parte Northern South Australia. All’inizio pensavano che fossero i resti di Priscino Paleopotorus. In latino significa “vecchio ratto kangaroo”, ma non potevano dimostrarlo. Dopo 30 anni l’analisi digitale ha confermato l’importanza di questa scoperta. “I denti del paleoporoour erano già descritti nel 1986. È stato persino affermato di rappresentare il parente più primitivo di tutta la famiglia del moderno canguro”, ha detto l’autore dello studio Wendy Den Boer, PhD, dall’università di Uppsala.

Priscux paleopotorus

Benjamin kear, dottorato di ricerca, dall’università di uppsala, e il coautore afferma: “Il nome paleopooroso era stabilito utilizzando un singolo dente molare, anche se altri 11 denti anatomicamente molto simili sono stati recuperati durante la spedizione. Nessuno di questi fossili presenta una relazione apparente. Quindi non è ancora chiaro se è una o più specie, “e continua a sfumatura:” Questa incertezza significa che abbiamo dovuto utilizzare una serie di analisi per valutare la sua somiglianza morfologica. Oltre alle sue relazioni evolutive in relazione ad altri Membri dell’albero genealogico del canguro “.

” Paleoopoorous era di circa la dimensione di un piccolo coniglio e probabilmente non è saltato. Sarebbe stato limitato a camminare su quattro gambe. Tuttavia, alcune ossa trovate nello stesso posto nel centro dell’Australia indicano un po ‘curioso. Che i primi canguri avevano già alcuni adattamenti chiave. Soprattutto per i futuri movimenti di salto “, ha detto Kear.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *