Marzo 1, 2021

Paroleggio totale

La mezzanotte si sta avvicinando e continua a provare. Nei teatri del canale rimane solo il personale di sicurezza. “Al centro, al centro”, afferma Dani Pannullo ai ballerini di consegna che sono stati bloccati nella stanza 2. “Atlas, Mappa di Moves” è il nuovo spettacolo del coreografo, dove incorpora elementi di parkour, l’allenamento e Altre discipline di strada. Sempre pioniere, sempre attento alla cultura urbana, il creatore è dietro ogni scelta che modella i suoi pezzi, inclusa tutta la musica che viene ascoltata e tutti i costumi che appaiono sul palco. “Cerco di fare un discorso totale”.

Dialogo fluido. Gilbert, Cosmin, Julián, Leo, Alberto e Dani, i sei ballerini di ‘Atlas, Map of Moves’, hanno tra 21 e 29 anni. Dani Pannullo li ha trovati in diversi siti. A volte, alcuni prendono gli altri. “Quando ho ballato, è stato pessimo nei casting, non mi piace nulla per farli, con i miei ballerini, penso che le relazioni familiari e molte volte incoraggino gli altri, vengono naturalmente. Ho lavorato con quattro generazioni diverse” spiega. La sua azienda convergono sempre gli stili di danza più vari. Così, la danza della pausa, il Butoh o il Derviscio sono collegati al suo nome. Jean Genet, Pier Paolo Pasolini e Juan Goytistolo sono una continua fonte di ispirazione. Come le fotografie di José Ortiz Echagüe per il suo ultimo spettacolo. “Il suo dialogo di lavoro con i ragazzi.”

cabaret e bambini di club. Dani Pannullo è nato nella Patagonia argentina. Formato nella danza e nel teatro a Buenos Aires, arrivò in Spagna alla fine degli anni ’80. “Mio padre mi ha dato un passaggio per visitare un amico che viveva a Maiorca. Si voltò e rimasi a casa in campagna.” Allora lui Cominciò con i suoi primi spettacoli di cabaret, con i prodotti dell’azienda Lola. “L’origine di tutto ciò che faccio è il cabaret, che per me è la grande lingua”. Poi è andato a vivere a Madrid, poi a New York. Quando è tornato, nel 1994, ha creato la casa del Devotion Club. Ha iniziato a Villa Rosa e poi è andato in Marocco. “Umiliare, la casa del suono lo portò a Madrid”, dice, tra i suoi bambini club, David Delphin, che è stato scoperto, è stato sempre lì ballare, anche Bimba Bosé. “Si è svolto sul palco per le persone che pensavano che mai avrebbero mai avuto It. “

Notti memorabili. Se a 90 avevano notti di non dimenticare con House of Devotion, pochi mesi fa li ha fatti con Aquila di Thunder, il suo ultimo club. “Il popolo Superjoven è venuto, i club sono luoghi di reclutamento, lì ho incontrato molti ballerini e un sacco di persone interessanti”, dice. “Ci siamo riuniti con le comunità di Voguers e Bboys. La verità è che la risposta è stata molto buona. ” Per celebrare questa festa, focalizzata sulla musica urbana, prese la discoteca del palazzo, di fronte al Royal Theatre. Lì hanno agito le regine della trappola: Ms Nina, Zowi e Bad Gyal. “Adoro fare i club, se importo un club è come se un importo dell’opera, lo prendo molto seriamente, spero che troverai sempre complici e spazi perfetti.”

'Atlas. Mappa del saggio di mosse ai teatri del canale'Atlas. Map of Moves' en Teatros del Canal
‘ Atlas. Mappa del test delle mosse nei teatri del canale Carlos Pina

Due decenni. La tua azienda Dani Pannullo Dancetheatre Co. celebra 20 anni. Dalla sua creazione nel 1999, ha prodotto un punteggio di spettacoli con cui È girato da Asia, Medio Oriente, America Latina e Stati Uniti. Danza urbana contemporanea che molte volte hanno programmato più al di fuori della Spagna che all’interno. Questo è successo con il suo ultimo spettacolo, “valanga”. “È stato molto più lontano. Ha avuto un successo incredibile. ” Ti hanno contattato per presentarlo a Expo 2020, che si terrà a Dubai. L’anno prossimo prevede anche di prevalere un altro spettacolo. “Sarà una creazione attorno alla lotta grecoromania, che presenteremo ad Alessandria”, anticiperà, prima, domani domenica nei cinema del canale, ci sarà una rappresentazione unica di “Atlante, mappa delle mosse”, all’interno del Madrid Festival in danza. È già esaurito i biglietti.

Bellezza scura. Il duro lavoro dei sei ballerini di ‘atlante, mappa delle mosse’ lo rende nei loro corpi durante i saggi che alcune parti sono arrossate . “La verità è che si figurino molto del corpo intero è un lavoro molto fisico”, afferma Dani Pannullo. Salti, acrobazie, carichi. In una delle feste dello spettacolo, cinque tirano uno di loro, cosminano cosa, con gengive in silicone mentre suonano “Stabat Mater”. “C’è una bellezza oscura”, afferma il direttore della scena. Sfondo, le immagini in bianco e nero di Echagüertiz. Emozione pura che viene anche trasmessa in una coreografia con fazzoletti. O in un altro con il potente volo di un tavolino di maison. Nel Armadietto, in lutto assoluto, ci sono anche indumenti X-Adnan e Adidas. La musica va da Rachmaninov a Ca7triel e amorevole Paco.”Non credo nella differenziazione tra un’alta e bassa cultura.” Icona sotterranea, è facile trovarti a guardare gli equipaggi ballando in luoghi come nuovi ministeri, Columbus o passaggio tra Martin de Los Heros e la piazza dei cubi. “C’è un Esplosione del talento. Devi solo uscire per strada. “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *