Marzo 20, 2021

Materiali in cucina

La scelta di forme, materiali e qualità è immensa. È conveniente conoscere le caratteristiche dei vari materiali che vengono fatti, in particolare, la loro capacità di trasmettere rapidamente il calore o conservarlo, per scegliere il meglio per ogni preparazione.

Acciaio

È un materiale molto resistente, ma è facilmente ossidato. Viene utilizzato, soprattutto, per la fabbricazione di pentole per masse sottili, come pancake, crepes e blinis.

Acciaio inossidabile

A volte chiamato abovenox, il suo prezzo è un po ‘più alto, Ma è ampiamente compensato per le sue numerose qualità. Con esso puoi cucinare rapidamente ed è molto facile da pulire. Questo materiale è inalterabile, resiste bene i colpi, non assorbe gli odori ed è facile da mantenere. La sua resistenza alla corrosione, le sue proprietà igieniche ed estetiche rendono acciaio inossidabile un materiale molto attraente. Viene utilizzato per fabbricare stampi, padelle, padelle, casseruole e vari dispositivi manuali. Inoltre, è eccellente come tabella per i preparati per la sua igiene e durata.

Come inconveniente che si può notare che non trasmette il calore troppo bene, per queste leghe vengono utilizzate con alluminio e rame. È conveniente usare utensili in legno o silicone anziché metallo quando si agita, per evitare graffi sulla loro superficie e che possono verificarsi le migrazioni pesanti della loro composizione al cibo.

Alluminio

Leggero , ma non commendabile, in quanto rilascia facilmente i rifiuti. In alcuni paesi, il suo uso come materiale da cucina è già proibito. Attualmente, in ciò che è più utilizzato è quello di combinarlo nei vasi di vasi di altri materiali, è un eccellente diffusore di calore. Ora ciò che è più visto sono utensili in alluminio anodizzato che non consentono la migrazione delle particelle al cibo. Né è conveniente cucinare in loro cibo dalla natura acida.

La sua qualità varia in base al suo spessore, poiché se è troppo sottile, è facilmente deformabile. Inoltre, è un metallo riciclabile al 100%, cioè può essere riciclato indefinitamente senza di esso, perde le sue qualità. Viene utilizzato per pentole e vasi.

argilla o fango

Utilizzato per migliaia di anni, dà loro il cibo cotto lì un sapore diverso e speciale. Sono ideali per cucine lenti in gas, stufati, zuppe e stufati, perché distribuisce molto bene il calore. Il suo principale svantaggio sarebbe la sua fragilità e peso. Dobbiamo anche essere presi in considerazione, quando vengono smaltati, che la vernice di tale smalto non contiene piombo o altri metalli pesanti che possono passare particelle al cibo, quindi è consigliabile acquistare solo contenitori di argilla che sono stati fabbricati per cucinare e Non usare altri acquisiti come souvenir o con una grande quantità di smalto. Richiede una preparazione speciale per l’uso, specialmente prima del suo primo utilizzo.

rame

di solito ha un prezzo elevato e una manutenzione difficile, perché tende ad essere creata sulla sua superficie Strato blu-verde chiamato Cardenillo (rame acetato) che è tossico. Questo strato si verifica come reazione tra il rame e l’acidità del cibo, che costringe questo materiale per ripulire coscienziosamente e correttamente. Tuttavia, conduce perfettamente e costantemente il calore, consentendo di cucinare il cibo a fuoco basso, quindi i professionisti continuano a tenerli fedeli. Viene utilizzato per pentole, calderoni, pentole e vasche, per zucchero e sciroppo.

Tin

Molto usato in pasticceria (stampi, vassoi, strumenti), è economico rispetto a Altri materiali, ma devi prenderti cura di asciugare gli stampi e altri utensili bene in modo che non si ossidano, e non devi lasciarli mai in acqua. La sua facilità di manipolazione è ovvia, poiché può essere tagliata con forbici in un modo e dimensioni specifiche, il che lo rende ideale per la produzione di cuttet da cookie.

fonderia

Nero, molto pesante, Resistente, ma può essere tritato ricevendo un colpo, quindi è più appropriato scegliere gli utensili di casting smaltati, con un sottile strato di smalto che facilita la sua manutenzione. È ideale per i rallentamenti lenti. Con IT, pentole, padelle e vassoi sono fatti per gratin.

Ghisa

I tuoi vantaggi sono molti. Il ghisa è un eccellente pilota di calore e, anche se si riscaldano lentamente, si dividevano uniformemente e, una volta calda, mantengono il calore per molto tempo. Inoltre, se si prendono cura dell’altro e nonostante non portassero un rivestimento anti-stick, il cibo non sarà bloccato. Nelle cucine delle nostre nonne abbondano pentole e vasi in ghisa, perché sono utensili a lungo termine.

Entro il tuo disagio possiamo evidenziare che non ne vale la pena per una cucina se siamo affrettati, costa loro di prendere la temperatura, oltre ad essere troppo pesanti. Tuttavia, come sono adatti per cucine a induzione, questo inconveniente diventa un vantaggio, perché in queste cucine aumentano rapidamente il calore. Devi anche avere precauzioni in modo che non siano ossidati, anche se ci sono anche vetrati che hanno una vita più lunga. Non dovremmo cucinare nel loro cibo dalla natura acida, come frutta, sottaceti con aceti, ecc. Sì sono adatti per sigillare carni, saltare o friggere.

plastic

materiale sintetico che copre diverse denominazioni: melaminico, policarbonato, polipropilene. Con esso, ciotole, ciotole, stampi e utensili sono fabbricati la cui manutenzione è estremamente facile. Se abbiamo optato per l’uso di contenitori di plastica, in particolare per cucinare o riscaldare il forno a microonde, dobbiamo verificare che siano adatti per l’uso di cibo e microonde-APT, e che sono identificati con il simbolo corrispondente. Ovviamente, devono stare lontano dal fuoco.

Porcellana antincendio

non distribuisce bene il calore, ma una volta caldo, conserva molto tempo. I piatti e le navi in porcellana resistenti al fuoco hanno il vantaggio di essere in grado di andare direttamente dal forno al tavolo. Tra le sue proprietà, la durezza, la durata, il whitening e la sua elevata elasticità si distinguono. La porcellana può sopportare l’uso, la lavastoviglie e, forse, il forno a microonde, ma è anche una porcellana sottile e una cottura molto lunga deve essere eseguita in loro.

silicone

è un materiale Molto malleabile e questo resiste a temperature estreme, in quanto supporta sia le alte temperature che le bassi, e va senza problemi direttamente dal freddo per riscaldare e viceversa. Viene pulito molto facilmente e il suo riciclaggio è semplice. La sua anti-aderenza è eccellente, non è necessario ingrassare prima di usarlo (solo la prima volta), e i piatti cucinati in contenitori in silicone o stampi sono molto semplici. Tuttavia, è necessario stare attento perché questo materiale non dovrebbe mai essere usato direttamente sulla fiamma o una piastra di cottura o mai tagliare una preparazione all’interno dello stampo con un coltello, forbici o uno strumento di sporcizia o in punta di punta.

vetro antincendio

Questo materiale, generalmente abbastanza spesso, ha un’ottima resistenza agli shock termici, inoltre è facilmente pulito, ha una lunga durata, non trasferisce Il cibo sapore cucinato con lui e la sua trasparenza facilita che la cottura dei piatti può essere controllata meglio. Ha contro questo, una volta terminata la cottura, perde calore molto più rapidamente rispetto ad altri materiali. Ci sono ciotole, padelle, vassoi e tutti i tipi di bottiglie di diverse misure, a cui generalmente incontrammo da un marchio globale che li produce, come Pyrex.

PTFE (Polytetrafluoetilenne o teflon)

È un rivestimento anti-stick applicato su una base di alluminio. La sua manutenzione è davvero molto semplice ed è utilizzata per le pentole che vengono commercializzate con diversi marchi registrati. Devi monitorare non graffiarlo con utensili metallici o prodotti abrasivi. Con esso tutti i tipi di stampi e rubbing sono anche prodotti.

Nuovi materiali

Come Steate, che è un minerale naturale con cui gli utensili da cucina a basso impatto ambientale sono commercializzati e non hanno Qualsiasi effetto sul cibo che viene cotto, essendo naturalmente il non-bastone. Sono buoni piloti del calore e consentono tempi di cottura inferiori e con temperature più basse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *