Febbraio 6, 2021

L’equilibrio di Nash

Il matematico John Forbes Nash ha vinto il Nobel dell’economia per la sua ricerca nella teoria dei giochi. Nash ha immaginato una situazione in cui due concorrenti hanno contestato un mercato e conosce la strategia del suo avversario, decidono di rimanere come sono perché credono che qualsiasi cambiamento indebolirà la loro posizione. Proprio come succede con due squadre di calcio che non rischiano nulla perché sono accontentati con zero.

Questo scienziato, la cui vita è raccontata nel film “una mente meravigliosa”, ha dimostrato con un modello matematico che le situazioni in cui nessuno osa modificare il bilancio può durare a lungo, ma che ci sia sempre qualche variazione esterna che finisce per rompere la relazione delle forze.

Ad oggi, il governo di Rajoy e i partiti costituzionisti sono rimasti in equilibrio di Nash contro il nazionalismo catalano, che era anche molto confortevole nella strategia di Generare tensione e mobilitando il loro, ma senza attraversare le linee rosse disegnate dallo stato. Ma il sondaggio che pubblica oggi il nostro quotidiano rivela che l’elenco che promuove di più e Junques potevano proclamare l’indipendenza della Catalogna in primo livello con il sostegno della tazza, che garantirebbe una maggioranza assoluta. Ciò ha cessato di essere una probabilità remota di diventare un’aspettativa nelle vicinanze.

Ora hanno gli alloggi dei nazionalisti per rompere l’equilibrio di Nash, poiché hanno raggiunto una situazione in cui lo stato non ha forza per evitare il Dichiarazione unilaterale dopo aver controllato le istituzioni, i media e i movimenti popolari.

Gli indipendenti hanno la conoscenza della strategia dell’avversario, che ha sempre rinunciato prima della pressione o della negoziazione. Per 30 anni, il nazionalismo fornisce trasferimenti statali, risorse e potere politico per raggiungere quella zona di equilibrio. Ora è arrivato il momento di ottenere tutta la torta perché lo stato è diventato un debole avversario, delegiunto dalla corruzione e toccata dalla crisi.

L’atteggiamento del governo ricorda che l’Inghilterra di Neville Chamberlain è stata preparata Per la pace mentre il regime socialista nazionale ha trascorso enormi quantità per il retro. Il confronto è in qualche modo ovvio, ma funziona perché lo stato spagnolo ha dato istruzione, salute, sicurezza, politica sociale e media a un nazionalismo che non ha mai creduto nel progetto comune.

Sembra tardi per reagire perché l’avversario domina la tavola e ha pezzi migliori. Ma il nazionalismo catalano ha anche punti di debolezza, come la mancanza di supporto internazionale e la dipendenza economica della Spagna. Uno stato ha molte risorse legali per difendersi e il tempo è arrivato a usarli.

Il grande errore è sempre stato quello di svolgere il pensiero difensivamente che l’avversario sarebbe contento di mantenere il “status quo”. Non è più possibile perché i nazionalisti sono intrappolati in un’auto-polizia che è soddisfatta da solo e che li spinge a rompere con la Spagna. Non possono invertire.

Per questo motivo, la risposta dello Stato deve cambiare e ottenere a livello della minaccia che rappresenta la nuova strategia dell’avversario, che non sopravvive più o rimanendo nel gioco, ma dando Jaca opaca il tuo rivale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *