Marzo 9, 2021

Kirsten Flagstad (Italiano)

Primi anni e in esecuzione

kirsten flagstad dipinto su un aereo norvegese.

flagstad è nato in una famiglia musicale. Suo padre era il direttore di Orchesta Michael Flagstad e sua madre il pianista Marie Flagstad Johnsrud. Ha ricevuto un’educazione musicale precoce a Oslo e ha debuttato al National Theatre di Oslo come Nuri nel lavoro di Eugen D’Albert Tiefland nel 1913.

Dopo altri studi a Stoccolma, una gara è iniziata come un cantante d’Opera E Operetta in Norvegia. È stato assunto dal Teatro Comunale di Göteborg (Svezia) dal 1928 al 1932.

Dopo aver cantato la funetta e i ruoli lirici, come il Margarita del Faust per più di un decennio, Flagstad era convinto che doveva Assumere i documenti più drammatici operativi come Tosca e Aida. Era quasi quaranta anni e stava già considerando un ritiro. Nel 1932 ha giocato il ruolo di Isotta e sembrava aver trovato la sua vera voce. Ellen Gulbranson (1863-1946), un soprano norvegese che aveva cantato al festival di Bayreuth davanti alla Grande Guerra, convinta winfred Wagner per ascoltare Flagstad per detto festival. Flagstad è stato assunto per ruoli più piccoli il primo anno, e poi per Sieglinde nella Valchiria.

GARA nella metropolitana e in altri luoghi rimaspitati

La sua premiere nel metropolitana opera come Sieglinde, ritrasmessi a L’intera nazione il 2 febbraio 1935, ha creato la sensazione. Quattro giorni dopo, Flagstad cantava Isotta e successivamente quello stesso mese, Brunilda de la Valquiria e il crepuscolo degli dei per la prima volta. Più tardi, la stessa stagione, Flagstad cantava Elsa a Lohengrin, Elisabetta a Tannhäuser, e il suo primo kundry di Parsifal. Quasi durante la notte era stato stabilito come il preminente soprano wagneriano del tempo. Fidelio (1936 in poi) è stato il suo unico ruolo non wagneriano nei incontri prima della guerra. Si dice che abbia salvato l’opera metropolitana dalla minaccia di bancarotta. Nel 1936, ha giocato tre Brunchas nel ring del Nibelungo che è stato raffigurato presso l’opera di San Francisco. Nel 1937 debuttò all’opera di Chicago.

Nel 1936 e 1937 Flagstad ha giocato i ruoli di Isolda, Brunilda e Senta al Royal Opera House, Covent Garden con Sir Thomas Beecham, Fritz Reiner e Wilhelm Furtwängler, Causando un entusiasmo simile al compiuto a New York.

La sua interpretazione del grido di guerra di Brunilda a Wagner Opera La Valquiria è stata registrata per lo schermo al musical Antiógión The Big Broadcast del 1938.

Tuttavia, la sua carriera nel Met non ha continuato senza alti e bassi. Flagstad è stato coinvolto in una lunga lotta con la stella Lauritz Melchior dopo essere stato offeso per alcuni commenti di Kirsten su “stupide foto pubblicitarie” che Flagstad sentì che Melchior lo premette per renderla. Flagstad ha anche affrontato Edward Johnson dopo la morte di Arthur Boduansky, quando voleva il suo compagno, Edwin Macarthur, più di Erich Leinsdorf. Quando abbandonò il incontro all’inizio degli anni ’40 aveva superato le sue differenze con Melchior e Johnson. Melchior e Johnson, tuttavia, fecero poco per aiutare a flagstad quando è stato attaccato dopo la seconda guerra mondiale.

Seconda guerra mondiale e difficoltà post-cattura

nel 1941, dopo l’esplosione da La seconda guerra mondiale, Flagstad è tornata in Norvegia per stare con suo marito, e rimase lì in tutta la guerra. Non cantava in Norvegia o in nessun paese occupato dalla Germania durante la guerra. Invece, ha faticato a cantare in Svizzera e in Svezia. Suo marito è stato arrestato dopo la guerra per aver venduto rifornimenti ai tedeschi. Era già molto malato e morì poco dopo, e il suo eredità era confiscato dallo stato. Sebbene il suo comportamento durante la guerra fosse privo di polemiche, il ritorno del flagstad in Norvegia durante la guerra e qualche ingegno politico da parte sua, ha creato qualche inimicizia, soprattutto negli Stati Uniti, dove l’ambasciatore norvegese ha rilasciato una banda di sé instancabile una campagna personale. L’editorialista Walter Winchell ha anche sviluppato una campagna contro di lei; Melchior ed Edward Johnson hanno rifiutato di aiutarla. In un concerto a Philadelphia, parte del pubblico ha gettato le pesanti pompe pesanti.

checkout della gara

kirsten flagstad con il compositore Jean Sibelius nel 1952.

Durante quattro stagioni consecutive al Giardino Covent, 1948 A 1952, Flagstad ha ripetuto tutte le sue carte Wagnerian, incluso il Kundry e Sieglinde. Anche in questo momento ha giocato la prima mondiale delle quattro ultime canzoni di Richard Strauss sotto il bastone di Wilhelm Furtwängler presso la Royal Albert Hall.Questa leggendaria interpretazione del 22 maggio 1950 è stata registrata e può essere acquisita oggi, anche se il suono è piuttosto povero. Ha visitato il Sud America nel 1948 e tornò a San Francisco nel 1949, ma non è stato invitato a tornare al Met fino a quando Rudolph Bing è diventato regista. Nella stagione del 1950-1951, anche se era già nel cinquantesimo, Flagstad era ancora nella forma per interpretare Isolda, Brunilda e Fidelio.

ha dato il suo consiglio di addio sul riunito il 1 ° aprile 1952, sul ruolo titolare dell’Opera Gluck Alcete. Le sue ultime interpretazioni operative erano come il dido di Purcell presso il Mermaid Theatre di Londra, 1953, registrato e commercializzato dalla società Odeon; L’attuale EMI.

Dopo il ritiro dal palcoscenico continuò a dare concerti e registrazione. Dal 1958 al 1960 flagstad è stato direttore generale dell’opera nazionale norvegese.

Kirsten Flagstad Home Casa a Hamar, oggi Kirsten Flagstad Museum.

di tutte le tue registrazioni, la registrazione completa di Tristan e Isolda con Furtwängler è considerata la migliore rappresentazione della sua arte interpretativa nella sua maturità. Le sue registrazioni prima della guerra, tuttavia, si dice che mostrano la sua voce con maggiore brillantezza e chiarezza. Durante la sua carriera ha registrato numerose canzoni, Grieg e altri, e in loro si evidenziano una voce che ha mantenuto la sua bellezza stabile durante i suoi molti anni sul palco.

Flagstad è morto a Oslo a 67 anni. Il suo ritratto appare sui biglietti norvegesi di 100 corone.

Il Kirsten Flagstad Museum è a Hamar e contiene una collezione privata di artefatti d’opera che pensava essere più ampia del mondo. I tuoi vestiti chiamano l’attenzione e includono diversi esempi degli archivi dell’Opera Metropolitan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *