Marzo 21, 2021

Jessie Benton Frémont (1824-1902) (Italiano)

Jessie Benton Fremont è nato vicino a Lexington, Virginia e cresciuto a Washington, DC, figlia del senatore Thomas Hart Benton di Missouri e sua moglie Elizabeth Mcdowell. Suo padre ha supervisionato la sua prima educazione e la presentò ai principali politici di quel tempo, oltre alla sua visione di uno USA che si estende dall’oceano all’oceano. Divenne fluente in francese e spagnolo e ha aiutato suo padre traducendo documenti segreti per il Dipartimento di Stato, e servendo come la sua hostess.
Nel 1841, all’età di 17 anni, sposò il tenente Giovanni C. Fremont, un ufficiale del topografico dell’esercito Corpo, oltre obiezioni dai suoi genitori che era troppo giovane; avrebbero cinque figli. Frémont è diventato noto come “Pathfinder to the West” per le sue spedizioni, e Jessie divenne il suo segretario, scrivendo note e riferisce sulle sue esperienze. Ha poi scritto e modificato le storie di bestselling delle sue avventure che esplorano l’Occidente con Kit Carson, il suo scout. Nel 1849, lei e la sua giovane figlia fecero un viaggio straziante per unirsi a Fremont in California e la famiglia si stabilì a San Francisco. È diventata politica attiva e sosteneva la corsa di successo del marito per un seggiolino del Senato nel 1850. Nel 1856, Fremont è diventato il primo candidato repubblicano per il presidente, e Jessie ha interpretato un ruolo importante nella campagna, che alla fine ha perso a James Buchanan. Il presidente Lincoln ha nominato Frémont come comandante del Dipartimento dell’Occidente nel 1861, e la coppia si è trasferita a St. Louis, dove Jessie ha servito come un aiuto non ufficiale del marito e consigliere più vicino. Durante la guerra civile, si dedicò agli sforzi di soccorso. Dopo la guerra, vivevano a New York e poi in California. Dopo aver perso tutti i loro soldi su azioni della ferrovia, Jessie ha scritto articoli e storie per le principali riviste e libri per aiutare a sostenere la famiglia, compreso un anno di viaggio americano: narrativa dell’esperienza personale (1878), souvenir del mio tempo (1887), e Schizzi Far-West (1890). Era anche il principale scrittore dei ricordi del marito della mia vita (1887).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *