Marzo 22, 2021

Jackie Kennedy: il fotografo che ha reso l’impero Tremble

delicato come il cristallo, elegante come l’aristocrazia che non ha mai avuto l’impero, vittima degli abusi del clan che ha deciso di unirsi a diventare leggenda. Sembra canzone di Sabina, o descrizione ampiamente del generale percezione del pubblico della prima signora venerata di tutti i tempi, da Jacqueline Kennedy Onassis, una donna che, oltre a tutto ciò, era anche astuta, frivola e ambiziosa, piegata A tutti i costi di relazionarsi con il potere.

Così disegna il suo ritratto un nuovo libro sulla sua figura che sta per vedere la luce, “Jacqueline Kennedy Onassis: una vita oltre i suoi sogni più selvaggi, un lavoro da due Biografi ben noti come Darwin Porter e Danforth Prince, contabilizzando anche il fetazgo della moglie del presidente dopo decenni di infedeltà e tradimento.

Vieni a dire, approssimativamente, che il proiettile esplose sulla testa che Il 22 novembre 1963 a Dallas al Madio ha evitato uno scandalo nelle porte. Era una finitura crudele e inaspettata per un uomo che, forse senza sapere tutto, lo aspettava un divorzio che sembrava con conseguenze politiche imprevedibili, abituato a fare ciò che vince i problemi della gonna prima anche a conoscere la moglie.

Non solo la sua questione con Marilyn Monroe, senza dubbio il suo affare più pubblicizzato, ma le sue più sciarpe con altre donne in quegli anni di guerra fredda e crisi dei missili con Cuba che ha segnato la sua presidenza, una traiettoria abbastanza per l’elegante first lady di dire ” Abbastanza “.

Il piccolo John John che gioca con perle sua madre.

Il lavoro di Porter e Prince riflette una fase affascinante della storia americana, che non solo ha avuto profonde implicazioni per un mondo diviso tra gli ego dei due super poteri, ma che viveva tra le partite molto compromettente per la Casa Bianca. Anche Joe Kennedy, il Padre del Presidente, ha dovuto intervenire per fermare ciò che ha visto inevitabile. “C’è un pericolo che diventi una donna cattolica divorziata”, disse a sua nuora. “Ti suggerisco di prendere l’idea del divorzio dalla testa.”

La questione è andata ben oltre un semplice consiglio, dal momento che il Patriarca del clan è venuto a offrirgli un milione di dollari in cambio di desistere le sue intenzioni e fino a 20 milioni se suo figlio decise di tornare a casa con un venereo Malattia mentire con chi non dovrebbe.

matrimonio pieno di inganno

è una situazione che potrebbe essere accaduta anche prima che Kennedy abbia accettato la presidenza dopo aver imponente Richard Nixon nelle elezioni degli anni ’60. Dal momento che il senatore, l’ambiziosa la signora Kennedy voleva rompere con quel matrimonio pieno di inganni e delusioni, che avrebbero indubbiamente rovinato il sogno del clan del massachuset di avere uno dei suoi membri seduti sulla poltrona dell’ufficio ovale della Casa Bianca. Anche le implicazioni politiche passarono in quel momento attraverso la camera da letto.

Trunciare anche le speranze di Kennedy stessa, una donna ambiziosa che ha gestito il suo primo marito a diventare una prima signora del paese e che la seconda volontà Sii una delle donne più ricche del mondo, moglie di Aristotele Onassis com’era fino alla morte del magnate nel 1975.

Biografia sulla donna nata a Southampton, New York, nel 1929, descrive gli inizi Di questa ambizione, che lo ha trasportato ai più alti livelli dello stabilimento sociale essere prima di un modesto fotografo stampa per il già scomparso Washington Times-Herald. È noto che stava scrivendo una sceneggiatura sulla quarta First Lady degli Stati Uniti, Dolley Madison – che nessuno di Hollywood voleva comprare, a proposito -, e che era dipendente da masticare il tabacco, tutto ciò che ha stengato come ottenere A un uomo ricco per dedicarti a una vita migliore di quella di un giornalismo di strada salariato.

Bianco conti nel libro del desiderio di Kennedy di cacciare un marito interessante

“Non ho intenzione di sposarsi con un reporter, ma forse, attraverso le connessioni, potresti conoscere un uomo che è ricco”, ha detto in un’occasione. Qualcosa che sarebbe arrivato poco dopo aver conosciuto il brillante politico nella mano di un collega, Charles Bartlett, l’uomo che non solo lo presentò a Kennedy, ma che poteva vantarsi di aver lasciato prima con Jacqueline Lee Bouvier.

“Era molto carino, molto dolce e impeccabile, o almeno che pensavo in quel momento”, dice Bartlett. Il giovane Bouvier aveva anche vedere John White, un dipendente del Dipartimento di Stato che è venuto follemente innamorato di Kick Kennedy, sorella del futuro presidente che è morto nel 1948 in un incidente aereo.

Bianco conti per il kennedy’s Desire Book di cacciare un marito interessante.”Preferirei essere americano, ma avrei accontentato di un uomo britannico, forse un francese, se è inglese, voglio che guardasse il principe Philip,” disse l’aspirante dell’alta società di Gran Lady. Sono voci che hanno aiutato a costruire un profilo di una donna che sapeva come riempire le sue ambizioni, nonostante la continua umiliazione del suo primo marito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *