Marzo 10, 2021

Insonnia?

L’insonnia è un disturbo che è caratterizzato dalla riduzione della capacità di sonno dovuta a fattori biologici, psicologici e / o ambientali. Ogni persona ha diverse esigenze di sonno poiché queste sono regolate da vari fattori come il sesso, l’età, i modelli di sonno, ecc., Che ha portato a criteri fissi per determinare operativamente l’insonnia. I criteri sono i seguenti, sebbene non dovrebbero essere presi come riferimento di valori assoluti:

  • una latenza del sonno superiore a 30 minuti.
  • Vigili notturni che in totale Aggiungi Più di 30 minuti.
  • Tempo di sonno totale inferiore a 6 ore e mezzo.
  • sonnolenza diurna e riduzione del giorno.
  • Presentazione settimanale Superiore a 3 a volte .
  • sintomi prolungati oltre un mese.
Dormire da insonnia

Anche se vengono fornite diverse circostanze e opportunità, la persona ha difficoltà a dormire e manifesta una delle seguenti caratteristiche:

  • stanchezza o disagio .
  • Merma di attenzione, concentrazione o memoria.
  • Disfunzione o difficoltà sociali o professionali a scuola.
  • umorismo irritato o infastidito.
  • sonnolenza diurna.
  • motivazione, energia o iniziativa ridotta.
  • Propensione a errori o incidenti al lavoro o alla guida.
  • tensione, mal di testa o problemi gastrointestinali.
  • preoccupazione e preoccupazione per la mancanza di sogno.

Questo è il disturbo più frequente nella popolazione, che influenza il 25% della popolazione di sempre e il 9% comunemente. Per quanto riguarda il sesso, colpisce più donne che uomini e con l’età aumentano la loro frequenza.
Secondo il momento cronologico in cui si verifica, ci sono diversi tipi di insonnia:

  • insonnia iniziale. Difficoltà a iniziare il sonno (latenza del sonno). È il più frequente.
  • insonnia intermittente. Alto risveglio durante la notte.
  • Insomnia tardiva. Risveglio molto presto e impossibilità di conciliare il sogno.

Secondo la sua durata:

  • insonnia transitoria. I fattori più importanti che provocano sono alterazioni ambientali (tipo di materasso, temperatura, luce, rumore, ecc.), Fattori psicologici (che colpiscono l’80% dei casi, ad esempio, crisi emotive acute) e modifiche degli orari (lavori di spostamento, Jet Lag ).
  • insonnia cronica. La maggior parte sono relative a problemi medici, psichiatrici o comportamentali, anche se può verificarsi anche in assenza di una patologia.
    Il dolore è una causa medica molto frequente di insonnia cronica: emicrania, aritmie cardiache, condizioni neurologiche nel bagagliaio o ipotalamo, ecc. Anche diversi disturbi sono causa di insonnia, ad esempio, la depressione caratterizzata da insonnia intermittente e psicosi schizofrenica, caratterizzata da insonnia iniziale. Nel caso dell’anoressia nervosa, l’insonnia è di tipo tardo.
    in termini di problemi comportamentali, il consumo continuo e eccessivo di alcol e stimolanti causa l’alterazione nell’organizzazione del sonno nella durata delle sue diverse fasi. Allo stesso modo, il paziente mediato per dormire oltre a non avere un sonno restaurativo e le normali caratteristiche, sviluppa la resistenza ai farmaci e un effetto di rimbalzo si verifica quando viene rimosso.

Secondo le sue cause:

  • L’insonnia primaria è quella che non può essere attribuita a nessuna causa. Si stima che il 10% della popolazione abbia questo tipo di insonnia.
  • l’insonnia secondaria è quella che può essere attribuita a cause concrete: malattia, farmaci (compresa la caffeina e l’alcol), preoccupazione eccessiva, dolore, eccetera.

altri tipi di insonnia:

  • insonnia acuta: quando l’insonnia è una conseguenza di un evento stressante. Di solito dura meno di 3 mesi e viene risolto quando quella situazione stressante scompare o il paziente si adatta ad esso.
  • Insomnia psicofisiologica: quando c’è una difficoltà a dormire e facilità per svegliarsi dal sonno. Questa condizione è solitamente mantenuta più di 1 mese ed è accompagnata dall’ansia per il periodo di sonno, invece non c’è difficoltà ad addormentarsi in altri momenti del giorno, per esempio, in situazioni monotoni.
  • insonnia A causa di un’igiene inadeguata del sonno: il paziente esegue attività che lo rendono sveglio e sveglio, portando a uno stato di ipervigilia (consumo prima di andare a dormire l’alcol, la caffeina, le attività emotive mentali, fisiche o intense o condizioni inappropriate).
  • Insonnia A causa dei disturbi mentali: in questo caso l’insonnia è un sintomo più della malattia mentale del paziente.È il più frequentemente diagnosticato tra i pazienti che vengono a consultazioni specializzate.
  • Paradoxico o pseudoinsomnium insonnia: è una brutta percezione del sonno. Nei test diagnostici, un disturbo del sonno non è oggettivo.
  • altri tipi di insonnia sono idiopatici (non è motivo oggettiva o fattori di attivazione), a causa di farmaci o tossici, dovuti a problemi medici, ecc.
conteggio ovejitas to sleep

Prima Per un adeguato trattamento di insonnia è una diagnosi corretta da parte di un professionista specializzato. È necessario determinare se è un’insonnia dovuta a una malattia fisica (alterazioni ormonali, respiratorie, ecc.) O mentale (ansia, depressione, ecc.). In generale, può essere risolto con un trattamento adeguato per ciò che abbiamo risorse farmacologiche e non farmacologiche. I trattamenti non farmacologici includono ciò che viene chiamato “igiene del sonno”, che consiste in una serie di modifiche comportamentali che favoriscono l’inizio e la riconciliazione di esso. Si consiglia di metterli in pratica, sebbene il paziente avvita un trattamento con droghe ipnotiche, in quanto aumenterà la loro efficacia e faciliterà la sospensione di questo. Devono sempre essere prescritti da un medico qualificato, con formazione neuro-psichiatrica. Un’altra alternativa terapeutica è la terapia psicologica, che ha dimostrato di essere uno strumento valido e di successo nel trattamento dell’insonnia, utilizzando tecniche diverse.

Igiene del sonno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *