Marzo 10, 2021

Incontra l’arte generativa e sperimentale di Marco K. Souce

di fer Guerrero

sperimentale, dirompente e astratto potrebbe essere le caratteristiche principali Dallo studente di moda Marco K. Souce, che ha trovato in virtualità da Naba – la prima sfilata di moda digitale in Perù – uno spazio per mostrare il suo ultimo progetto intitolato Algoritmo, basato su art generative e elementi organici.

Come è il tuo processo creativo? Lo consideri diverso dagli altri?

I miei processi sono solitamente molto ampi e imprevedibili, non ne ho pre-istituito perché quando sperimentale, ogni collezione è un processo nuovo e trascendente. Questo è dovuto a mio piacere conoscere nuovi modi di comunicare un’idea, ciò che mi motiva a conoscere molti oggetti che posso associare alla moda, restituire ogni collezione in un’esperienza più completa.

è da questo di solito registrare i rumori quotidiani per produrre i miei suoni, il gioco con il modo in cui scatti foto o registrati video e quindi interagisci con diversi strumenti di modifica, scrivo le mie idee e l’atmosfera che voglio creare, coinvolgere i miei amici che interagiscono con Ogni progetto che lo faccio così comincia quel lato della sperimentazione in cui tutto diventa qualcosa di sconosciuto e nuovo per me.

Penso che ogni processo creativo sia unico dai diversi obiettivi di ogni artista, tuttavia, penso Che il valore aggiunto con il mio processo è che integra ogni raccolta per essere più un’esperienza e che diventa qualcosa di più didattico sia nel processo, sia nel prodotto finale. Pertanto, il mio processo è molto relativo, variare e mutativo a seconda di dove viene ispirazione e qual è la direzione che scegli.

Qual è stata la tua ispirazione per l’algoritmo? Quale messaggio volevi esprimere in esso?

La mia ispirazione è venuta per l’interesse e la curiosità che avevo delle forme organiche, poi ho inventato l’idea di ricrearli giocando con materiali fatti in casa, tali Come reazioni chimiche delle pillole. Effervescente con acqua, comportamento dell’olio con alcool o la stessa reazione di acqua ossigenata con diversi elementi. Questo mi ha dato un panorama molto ampio di ciò che era l’artificità e il suo rapporto con la tecnologia.

Indagando, mi sono imbattuto nell’arte del software, che cerca di dare proposte artistiche basate sui programmi di lingua binaria, per quanto io All’inizio è stato agganciato, mi sono invisato sull’argomento, ho imparato i diversi programmi di questo tipo alla fine per entrare nel concetto di arte generativa, dove il lavoro artistico è nel processo di creazione, e non il prodotto finale. Questo a sua volta, mi ha aiutato nel processo di adattamento contro ciò che stiamo vivendo, e questo progetto va da esso.

La mia proposta è quella di unire la natura a un essere autonomo per interagire con quel lato astratto che ci rende Umano, e in questo modo, mostra il processo di resilienza con un punto di vista più sperimentale e intrapersonale.

Qual è la tua visione della moda in Perù? Quali sono i tuoi piani futuri?

Dal mio punto di vista, l’oggetto della moda sta crescendo progressivamente, più campi e opportunità si stanno aprendo prima che non abbiamo facilmente acceduto qui in Perù. Tuttavia, ci manca ancora molto da sapere, c’è un mondo molto spazioso e diverso che abbiamo ignorato dietro un unico pezzo. Ciò rafforza la mia idea che il valore del discorso stia perdendo interesse a causa della massiccia commerciale, che è presente giorno dopo giorno fino alla mia esperienza universitaria. E io non dico che è sbagliato, ma ci stiamo abituando a guidare una vita così veloce e superficiale, che lasciamo a parte la nostra autenticità.

La mia visione è sempre stata influenzata dall’interesse dell’apprendimento. Questi a loro volta, rafforza il mio concetto di collaborazione focalizzato sull’obiettivo di sostenere il mio ambiente a sperimentare, restituire ogni errore in un’opportunità per migliorare in Comunità e quindi promuovere talenti emergenti.

proceso creativo:

VER ESTA PUBLICACIÓN IT INSTAGRAM

UNA PUBBRA Icación Compartida por Virtualitybynaba (@VirtualizzazioneByBaba) EL 29 DE JU DE 2020 A LAS 10:05 PDT

Descubre La Presentación Finale A Continuación:

VER ESTA PUBBLICACIÓN IT INSTAGRAM

una pubblicità Compartida por virtualitybynaba (@VirtualityBynaba) EL 29 DE JU DE 2020 A LAS 7:41 PDT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *