Marzo 20, 2021

Guida Jazz a New York

di Luca Mariagrazia

[email protected]

New York è ancora la Jazz Mecca oggi. Molti siti storici hanno chiuso, come Cotton Club, Lennox Lounge e Birland originale. Hanno anche aperto le loro porte nuove jazz club e altri storici hanno aperto di nuovo a cercare di riscoprire l’autentica anima “jazz” delle origini. Ascoltando la qualità del jazz a New York è all’ordine del giorno, ogni pomeriggio ci sono centinaia di concerti ad ogni angolazione della città. E ci sono per tutte le tasche: possono spendere centinaia di dollari per una notte speciale presso il jazz standard, andare a giocare a biliardo al gatto grasso mentre i jazzisti straordinari giocano musica di sottofondo, oppure può anche accadere che qualche legenda toccata l’anonimato alla fermata della metropolitana Columbus Circle. Fai una selezione di club jazz non è stato facile: Alla fine, ho preferito che camminiamo dal Greenwich Village, Jazz Epicenter di New York, e poi su un po ‘a nord, Ma senza raggiungere Harlem, che abbiamo già dedicato un’altra escursione musicale.

piccoli (183 w 10th st)

anni fa era un posto Citazione scura e pieno di fumo, che discese dalle scale della 10a strada. Hai preso la tua birra, il tuo sigaro e il tuo Blah Blah Blah, parlano e musica tra amici appassionati jazz mentre incredibili musicisti giocavano dalla scena proprio di fronte a te. Sempre molto molto popolare di persone, giorno e notte. Poi chiuse quando il proprietario, il famoso Mitch Borden, cadde sulla bancarotta. Apparentemente, Mitch non importava molto dei profitti, ma solo per rendere buona musica disponibile e trasformare il piccolo in una “casa” per molti giovani e altri musicisti più giovani. Per alcuni anni, il piccolo lasciato la posizione per “il Rio Bar”, somministrato da un brasiliano, fino a quando Mitch lo riapriva dopo alcuni anni. Le regole sono cambiate un po ‘: non puoi fumare, viene pagato circa venti dollari per entrare , ma l’atmosfera è sempre magica e i musicisti di tutto il mondo vengono soprattutto a New York per giocare qui, il leggendario piccolo.

grasso gatto (75 Christopher St)

Vengo lì ogni volta che ho bisogno di ascoltare la buona musica in un ambiente informale e nel frattempo giocando a piscina o ping pong con tutta tranquillità, godendo di una birra americana o un cocktail che vende nel grasso cat bar. L’ingresso è accessibile a tutte le tasche ($ 3), e non vi è alcun obbligo di consumare qualsiasi bevanda. L’atmosfera è un po ‘simile all’atmosfera studentesca dell’ college club “, ma il divertimento è assicurato. I giochi sono pagati separatamente, in base al momento dell’uso. Istituto culturale, grasso c AT, offre classi musicali, scacchi, ecc. e collabora con educatori e con società senza scopo di lucro. È un luogo ideale da trascorrere con un gruppo di amici una notte in un’atmosfera rilassata. Chi ama il jazz può sedersi sulle poltrone di fronte ai musicisti, d’altra parte, che non è interessato alla musica, può dedicarsi a un gioco di biliardo (versione americana) o giocare a backgammon. Decidi!

55 bar (55 christopher st)

Qui Norah Jones è stato scoperto, in Questo storico club jazz che apre le sue porte durante il periodo di proibizionismo, nel lontano 1919. Questo è ciò che è definito come un vero “ritrovo del villaggio”, dove campioni jazz e giovani musicisti sono raccolti e conversando musica e altri argomenti. E se per Sono stati ammessi 84 anni, sigarette e sigarette, uno qualsiasi gruppo del Gruppo del 55 bar può farli notare che a causa della regolazione di New York del non fumatori, ora non è possibile farlo. Aperto 7 giorni a settimana fino alle 4 del mattino , offre concerti a tutte le ore. Le mostre spettacoli sono gratuite, quelle di notte hanno un costo ($ 5, $ 10). Non è costoso come molti altri jazz club di New York, ma non servono cibo (solo un alimento con musica!). La “Guida Jazz New York City” lo ha definito come “il fantastico posto per iniziare o terminare una musica da gara al. “

mezzrow (163 w 10th st)

Aperto da Mitch Borden dei Piccoli, Insieme a Spike Wilner, è situato all’angolo opposto dell’altro club, tra 10th Street e il 7th Ave. Mezzrow è un auditorium per pianoforte, un salotto dove gli amanti del jazz possono ascoltare una buona musica, in un’atmosfera molto intima in compagnia del I migliori pianisti di New York e non solo loro. Chi era mezzrow? Milton “Mezz” era uno straordinario musicista di clarinetto di Chicago, una figura controversa, un mostro jazz che apparteneva al cerchio di Luis Armstrong, un punto di riferimento nel jazz dei 20 anni, ma anche famoso per la vendita di sigarette di marijuana.Il suo “prodotto” era ben noto nella comunità jazz, per questo è stato chiamato “Mezz”, “Mezz-roll”. È nato e cresciuto in una famiglia di ebrei immigrati, è entrato e ha lasciato il riformatorio molte volte, poi si mosse Ad Harlem e sposò una donna afro-americana, e poi divenne un promotore dei diritti uguali e integrazione dei neri americani nelle proteste degli anni ’60.

Garage (99 7 ° AVE S)

Nel cuore del Greenwich Village, godetevi un cetriolo Margarita e Chili, il meglio del meglio, realizzato con un modello di tequila ultra premium , Ascolta il buon jazz, e prendi un piatto succulento (e squisitamente calorico) della cucina americana contemporanea … Non pensi a un buon programma per una domenica sera? Infatti, nel pacchetto “Domenica DATE NOTTE” ($ 79,99) 3 corsi sono inclusi da un menù fisso con una bottiglia di vino inclusa. Tutto è accompagnato dal jazz melodico di David Coss e il suo quartetto: la classe non è niente! Durante la settimana, due band sono alternate al primo concerto che inizia a 6 o 7 P.M. La copertura non è pagata, tutta la musica è originale. Aspirante per diventare stelle jazz e leggende locali con anni di esperienza sul retro, attraversano il garage jazz club. Se ti piacciono le ostriche, puoi sederti al bar Oyster Bar, goditi la migliore margarita, e lasciati sedurre da Jazz Music Notes …

Blue Note (131 W 3RD St)

Demo Due passi verso est e subito dopo la 6th Avenue arriviamo in un’altra mecca jazz nella nota blu. Ci sono diverse note blu in tutto il mondo, una a Milano e una coppia in Giappone. Uno a Pechino e un altro è quello di essere aperto alle Hawaii, ma New York è il più popolare. Aperto nel 1981 e frequentato da artisti del Ponte Calibro de Tito, Oscar Peterson, Dizzy Gillespie, è un luogo in cui tutto può accadere. E se il pubblico fosse la meraviglia di Stevie che poi si alza dalla sedia e sale fino alla scatola che si unisce ai musicisti? Bene, non essere sorpreso se succederà. La serie Lunedì sera, e la serie di mezzanotte della scanalatura a tarda notte danno spazio agli artisti jazz, ma anche ad altri artisti di R & B, Hip Hop e Funk. La filosofia della nota blu è quella di dare “libertà musicale” che gli artisti meritano. Nulla è impossibile nella nota blu!

bar accanto (129 MacDougal Street)

La barra della porta accanto, al numero 129 di MacDougal Street, serve un menu italiano. Il ristorante La Lanterna di Vittorio, dove si trova il Jazz Club, è situato. in realtà autenticamente italiano. Tre tipi di lasagna (bolognese, pesto e quattro formaggi), specialità fatte in casa o “fatti in casa” come mille, tiramisù o pizza con Nutella, o 10 diversi tipi di gelato, caffè espresso (vero!) e cappuccini con ANISE o AMARETTO: In sintesi un villaggio jazz italiano. L’auditorium in cui il jazz è ascoltato è aperto da domenica a giovedì, da 6 P.M. a 2 o 3 al mattino. La prossima porta ha un sacco di spazio per gli artisti emergenti presso la “Serie Artista emergente”, ma anche a quelle con più esperienza. Prezzi accessibili (12 $ 12 + 1 drink) per godere dell’atmosfera unica del luogo in cui molti considerano il “Più romantico da New York”. Ci sono menù fissi per tutte le tasche (da $ 30 a $ 60) e di solito non è molto affollato. Nell’investimento c’è anche un piccolo camino su … L’atmosfera romantica della porta accanto garantisce il successo al suo primo appuntamento.

Jazz Standard (116 E 27th St)

è il momento di lasciare Greenwich Village per scoprire gli altri Angoli di Manhattan Jazz, il primo di molti, il famoso standard jazz. Etta Jones ha toccato qui, solo per citare una delle tante leggende jazz che hanno attraversato il jazz standard. L’ingresso è un po ‘di faccia (da $ 20 a $ 40), ma almeno la bevanda minima non è obbligatoria come in molti altri jazz club. Il menu è caratterizzato da Cuisine Southern: ali di pollo affumicata, alette affumicate Alabama White, o calamari Nola in salsa di birra-worcesterishire, per succhiare le dita! Goditi i cocktail classici, come la vecchia moda, Manhattan e una varietà di bourbon e whisky, birre e vini americani. Ogni lunedì, Mingus lunedì: Dal 2008 questo giorno è dedicato a uno dei più popolari e apprezzati compositori ribassisti e americani. Il jazz standard offre anche ai giovani il programma Jazz Standard Youth Greater: Durante la domenica, gli studenti possono giocare e partecipare a un workshop prima dell’apertura dei locali, e anche dare un concerto aperto al pubblico.

Birdland (315 W 44th St)

Ecco la cucina infernale, dove è stato aperto Per la terza volta il Birlland storico. Si trova all’uscita del metro A, sulla 42nd Street.L’originale è stato inaugurato nel 1949, sulla Broadway Avenue, nel “focolaio” del jazz degli anni ’30 e degli anni ’40. Oltre ad essere un luogo in cui molti jazzisti del pianeta hanno toccato, tra cui troviamo il conte Basie, John Coltrane, Miles Davis Per renderci, era anche un punto d’incontro per il popolo VIP, Marilyn Monroe, Frank Sinatra e Ava Gardner ha abitualmente frequentato Birlland. Charlie Parker lo ha definito “il jazz angolo del mondo”, un “barometro del barometro” dalle tendenze del jazz , le sue porte erano chiuse per la prima volta nel 1965. Era la nascita del rock’n’roll ciò che ti fa perdere la centralità? Rimane oggi come un tempio jazz. Ed è anche sede, tra gli altri, l’Umbria Jazz Festival a New York.

kitano (66 park Ave)

Andiamo al lato est superiore godere di un’esperienza jazz leggermente diversa. Ci siamo trovati al Kitano Hotel Auditorium, che ospita un bar Giappone Onés, considerato uno dei luoghi più intimi per ascoltare il jazz a New York. Ogni lunedì del programma c’è una sessione musicale, invece il martedì ci sono un piano solista. Per uno dei due giorni, viene pagato un minimo obbligatorio per bevanda di $ 15 più la cena. Dal mercoledì al sabato, dal vivo jazz, con due spettacoli dalle 8:00 alle 10 di notte. Cucina americana con influenza asiatica, e il bar è ben fornito: whisky o sake, ma ci sono anche cocktail e vini. Il Brunch Jazz Sunday Jazz deve essere dimostrato: $ 40 (escluso tasse o punte), per godere di un sanguinoso Maria, muffin o pancetta affumicata alla mela, o godersi con la voce calda e l’infinita estensione vocale di Tony Middleton, leggenda del Doo Wop Hall of Fame e un punto di riferimento nella community Jazz di New York. Tony Middleton tocca tutte le domeniche con il suo trio, dall’11.m. a 1 m.m. Dormire la notte precedente all’Hotel Kitano può essere un’idea, ma solo nel caso in cui desideri spendere circa $ 350 per una stanza. Cosa dicono, come un’alternativa, il programma è sveglio di domenica mattina?

Jazz Adventure a New York continua …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *