Marzo 21, 2021

Evel Knievel visse il sogno americano

Prima dei geniori di Travis Pastrana con il suo doppio backflip, lo lanciamo con Robbie Maddison e il suo incredibile salto nella baia di San Diego o nell’attuale vincitore della rete Bull X -Fighter di Madrid, Tom Pàges e il suo impossibile flair anteriore. Ma, davanti a tutti questi fenomeni, c’era un uomo che ha vissuto l’autentico sogno americano: EVEL KNeievel.

EVEL era un prodigio della sperimentazione negli Stati Uniti degli anni settanta. Un tempo di eccessi, esuberanza, piacere senza controllo e buona musica. La verità è che il Kniedel era un “moto daredevil” o “stuntman. Fondamentalmente, un tipo senza troppi complessi per raggiungere la fama e il successo.

Getty Images

La vita del Great Ever Evel Knowel

Knievietel saltò le auto saltate su una riga montata su una motocicletta. Praticamente da solo è stato inventato questo sport e, con il motto di “più difficile”, divenne un idolo di masse negli Stati Uniti. Con le sponsorizzazioni dei marchi divennero un miliardario e non esitò a circondarsi di lussi.

Ma, come hai ottenuto così tanto successo? Secondo il documentario EVEL (Daniel Junge, 2015), è stato perché negli Stati Uniti, dopo la crisi della guerra del Vietnam, la rivoluzione dell’Hippy, i diritti civili lotta e altri cambiamenti sociali, il paese aveva bisogno di qualcuno come lui, un supereroe che assomigliava a Superman, ma reale. Evel, della famiglia umile, ha sfidato il pericolo, mise la propria vita con l’unico obiettivo di abbandonare, per ottenere ciò che è impossibile . Era lo spirito americano in uno stato puro.

EVEL FOLLIHE

Il tuo primo selvaggio è stato quello di saltare con uno scrambler Honda 305 su una gabbia di cooperazione e su sonagli. Evel, chi era a Quella volta 18 anni, non ha raggiunto l’altro Xtreme e la motocicletta colpiscono il cassetto dove erano i serpenti. Tutti sparati al pubblico, che sono entrati in panico cercando di fuggire dal posto. Ciò gli ha dato le ali e la leggenda di Evel Knieval è nata.

Da quel giorno, voleva sempre di più e non ci è voluto molto per cavalcare uno spettacolo itinerante. Saltò da una rampa all’altra fino a quando la sua popolarità arrivò al suo zenit quando in uno spettacolo stava per ucciderlo. Nel 1967, Knievel ha realizzato cosa, probabilmente, era il trucco più famoso della storia quando ha cercato di saltare sulle fonti del Palazzo Caesar di Las Vegas. Sfortunatamente, si è schiantato quando è atterrato e ha rotto più di 40 ossa, oltre a spendere un mese in un coma.

Knievietel sul suo razzo X-2 Skycycle

ABC Foto Archivi fotografici / ABC tramite Getty Images

Via Getty Images

Via del Great Evel Knovel

Sembra che, mentre era accecato in un bar, il cameriere gli disse che poteva saltare il canyon del serpente, nel Grand Canyon del Colorado. Tuttavia, per una tale impresa, EVEL aveva bisogno di qualcosa di più di una moto e ha chiesto di fare un razzo. Detto fatto! L’evento ha riunito duemilacinquecento giornalisti – più di qualsiasi combattimento di Mohamed Ali- e salito sulla nave a cui ha chiamato X-2 Skycycle. Il salto era un fiasco perché il paracadute si aprì prima del tempo e il razzo cadde nel fiume. EVEL è stato accusato di frodi, perduta credibilità e ha deciso di tornare a saltare gli autobus.

Dopo averlo colpito su tredici autobus in uno stadio di Wembley per traboccare con un Harley-Davidson XR-750, nel 1971 ha stabilito un Nuovo mondo discografico nel sud della California dopo aver saltato con successo un totale di 19 auto. Le auto più recenti erano coperte da una sezione della rampa nel caso in cui Knievel era breve, ma ha completato la distanza nella sua interezza.

di successo al fallimento

Auto, furgoni, autobus … tutto!

david l ryan / the boston globo tramite Getty Images

La vita del Great Evel Knievel

Uno dei tuoi amici era uno scrittore e ha osato pubblicare la sua biografia. Tutti coloro che lo circondano hanno riconosciuto che tutto è stato pubblicato era vero, ma Evel non piaceva nient’altro. Se ne andò con due sicarios, rapito lo scrittore e ha rotto diverse ossa. L’alterco è saltato nei media e tutte le aziende che avevano contratti con lui hanno deciso di cancellare i loro accordi con lo stuntman. Lo ha perso assolutamente tutto.

Si sfargevano dalla sua villa, si ritiravano dai riflettori e si dedicò al golf, sebbene continuò ad avere problemi con la legge. Essere così come può, alla fine, le innumerevoli cadute non sono state uccise, ma una fibrosi polmonare che ha colpito il sistema respiratorio. Prima di partire, ha fatto un ultimo tour, ma senza il successo di Yesteryear.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *