Marzo 20, 2021

Connettività e accesso a Internet in tutto il mondo

Se pensiamo di passare un solo giorno senza Internet, forse il panico per non sapere cosa fare o non concepire il modo per far fronte a una vita senza essere collegato. Ciò che in Uruguay e in molti altri paesi sarebbe caotico, per alcune aree del mondo potrebbe non essere così tanto, poiché c’è una buona porzione della popolazione mondiale senza accesso alla rete di reti. Che sì, il numero di utenti cibernetici aumenta anno dopo anno in modo sostenuto.

I miglioramenti costanti della tecnologia, l’impatto della telefonia cellulare, i social network e il commercio elettronico hanno fatto la loro parte per l’espansione Internet e Per il fenomeno della connettività è un viaggio di andata e ritorno senza il ritorno. Secondo un rapporto dell’Agenzia specialistica britannica siamo social e la piattaforma canadese di Hootsuite, alla fine del 2018, il mondo aveva 4.388 milioni di utenti di Internet, cioè una penetrazione del 57% e del 9,1% sopra la registrazione dell’anno precedente dell’anno precedente .

Evolution è notevole e rivela l’aumento della connettività globale. Nel 2014, il numero totale ha raggiunto 2.485 milioni di utenti Internet, mentre entro il 2015 questa figura è cresciuta del 21%, raggiungendo 3,008 milioni; Entro il 2016, il numero di utenti è stato ampliato del 14%, con il quale è arrivato a 3.429 milioni in totale. Secondo noi siamo sociali, è possibile catturare più di 1 milione di nuovi utenti ogni giorno.

In un rapporto di aprile, il numero di utenti Internet in tutto il mondo è stato di 4.437 milioni. “I social networks hanno anche registrato una solida crescita, aumentando in oltre 200 milioni di utenti (tra aprile 2018 e aprile 2019) per raggiungere 3.500 milioni”, afferma questa agenzia “. Tuttavia, i recenti modifiche a Facebook indicano che la crescita attuale potrebbe essere ancora maggiore “Aggiunge, in tutto il mondo, più di 5.100 milioni di persone sono sparse in tutto il mondo utilizzando un telefono cellulare – con una crescita annuale del 2,7% -, e di loro due terzi corrispondono agli smartphone. Circa il 98% degli utenti dei social network accede a tali piattaforme attraverso i loro cellulari; E oltre il 50% della popolazione entra nel loro contenuto preferito e naviga attraverso il loro smartphone. Questo studio coincide con la relazione della fine del 2018 dell’Unione internazionale delle telecomunicazioni (ITU) che rivela che il 51,2% della popolazione mondiale ha accesso a Internet. Aggiunge che i paesi sviluppati hanno avuto una crescita di 29,6 punti percentuali in tre anni, collegando l’80,9% della sua popolazione nel 2018. Mentre nello sviluppo delle economie l’aumento – nello stesso periodo – proveniente dal 7, del 7% fino al 45,3%. Di tutte le regioni, l’Africa si è rivelata che ha registrato il più grande aumento, dal 2,1% nel 2015 al 24,4% nel 2018.

Houlin Zhao, segretario generale dell’ITU, ha sottolineato che queste stime sono “un campione dei grandi progressi che stai facendo il mondo a costruire una società di informazioni globali più inclusivi. “Ha anche notato che ci sono ancora troppe persone in tutto il mondo in attesa di approfittare dei benefici dell’economia digitale.

In un altro piano della realtà della connettività globale – questa volta la Banca Mondiale – si distingue, a livello internazionale, il profilo per lo più giovane degli utenti di Internet: il più grande set di utenti è formato dal gruppo tra i 25 ei 44 anni, seguiti dai bambini sotto i 12 anni. Solo il 9,2% dei navigatori rappresentano più di 65 anni, secondo il sondaggio del 2018.

a sua volta, i primi 5 di ricerche da Browser alle pagine Web più visitate nel mondo Rendilo Google, YouTube, Facebook, B IDU (l’equivalente a Google in Cina) e Wikipedia. La ricerca vocale coincide esattamente con questo elenco. La Banca Mondiale evidenzia anche che il contenuto audiovisivo è il più visto su Internet, con il 92% degli utenti che guardano video online.

Dalla Norvegia alla Corea del Nord

Tutto questo è molto buono, ma ci sono ancora parti del mondo su cui Internet rappresenta un lusso su cui molte persone non sanno nemmeno cosa si tratta. Mentre in paesi come Norvegia, Andorra, Aruba, Bermuda, Islanda, degustazione e Emirati Arabi Uniti, la penetrazione della rete raggiunge il 99% della popolazione, nelle nazioni come la Corea del Nord raggiunge solo lo 0,08% dei suoi abitanti (es. Dice solo 20 mila persone ), secondo il rapporto sociale Wee. È chiaro che il regime comunista del nordcoreano non vuole sapere nulla con apertura al mondo.

Eritrea, Chad, Niger, Madagascar e Somalia sono altri in fondo al tavolo, in Contrasto, naturalmente dei potenti come Danimarca (98%), Svezia (96%), Germania (96%), Olanda (96%) e Stati Uniti (95%), e quelli non come argentino (93%). Brasile, un paese pieno di contrasti, raggiunge il 70% di penetrazione su Internet.

Le due regioni con una maggiore inclusione cibernetica sono il Nord America (95%) e l’Europa settentrionale (95%), mentre l’Europa occidentale ha una penetrazione di Internet del 94%. D’altra parte, le regioni che hanno la registrazione più bassa sono l’Africa centrale (12%) seguita da lontano dall’Africa orientale (32%).

Domanda di velocità

Il livello e La qualità della connettività è molto legata allo sviluppo economico di ciascun paese e regione: come il caso dell’Europa, i poteri dell’olio arabo o gli Stati Uniti e, al contrario, in Africa; o per ragioni ideologiche – poiché può essere la situazione della Corea del Nord.

Secondo l’indice globale della velocità di classificazione della fine del 2018, Tate è il paese del mondo con il set di rete a banda larga mobile più veloce di Norvegia e Emirati Arabi Uniti – mentre Singapore ha una rete fissa con maggiore velocità, scortato da Hong Kong e Islanda.

Cable Survey, un sito web britannico che fornisce servizi a banda larga, TV e telefonia, coincidono nel collocare Singapore come paese con la connessione internet più veloce sul pianeta. La velocità media è di 60.39 megabit al secondo (Mbps): significa che sono necessari solo 11 minuti e 18 secondi per scaricare un film da 5 GB. Il contrarApo è Yemen, con una velocità media di 0,31 Mbps. Ci sono solo 36 ore, 52 minuti e 20 secondi per scaricare lo stesso file.

Un articolo della BBC lo scorso luglio (in base ai dati dal Rete Internations) riviste l’elenco delle cinque nazioni più connesse a livello globale che hanno scommesso su un forte investimento in infrastrutture digitali e in cui avere accesso a Internet rappresenta un diritto fondamentale. Sono: Estonia, Finlandia, Israele, Canada e Corea del Sud.

La disponibilità di servizi governativi su Internet, la facilità di ottenere un numero di cellulare locale, la disponibilità di Internet ad alta velocità in casa, pagamenti senzatetto E l’accesso a Internet è le variabili che tenevano in considerazione per la classificazione. Prendere nota.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *