Marzo 11, 2021

Configurazione del glossario – Documentazione virtuale del campus della configurazione del glossario UEX

Tutorial video Attraverso questo link è possibile vedere il tutorial video che abbiamo elaborato per te.

  • Dopo aver aggiunto il glossario, verrà visualizzato il modulo di configurazione:
Impostazione glossario.png

Nota: ricorda che gli elementi contrassegnati con un asterisco rosso (*) sono Richiesto.

• Nella sezione Generale viene visualizzato:

– Nome: consente di impostare il nome che apparirà in classe o nello spazio virtuale. – Descrizione: breve revisione del glossario che stiamo creando (utilità, target …)

Glossario Generale. PNG

Nella parte inferiore di questa prima sezione “Generale” indica la possibilità di “Mostra la descrizione nel corso Pagina “, ovvero, se selezioniamo questa opzione, il testo che abbiamo inserito nella precedente descrizione” Descrizione “apparirà visibile sulla pagina principale del corso, senza accedere al” Glossario “creato per vederlo.

Infine, questa prima sezione contiene l’elemento “Tipo Glossario”. Esistono due possibilità:

Glossario tipo.png

– Main Gresh: ha la possibilità di ospitare , una volta importati, gli ingressi di glossari secondari. Ogni corso può contenere solo un glossario principale. Una volta che l’insegnante seleziona questo tipo di glossario, qualsiasi altro creato nello stesso corso sarà forzato come secondario. – Glossario secondario: questa tipologia di Glossario ti consente di creare quanti ne vuoi, con l’unica differenza rispetto al preside, che non è possibile importare voci da altri glossari direttamente.

• nelle “voci” Sezione, le seguenti impostazioni sono visualizzate:

Biglietti Glossario.png

– Stato approvazione predefinito: se sì, le voci che inseriscono gli studenti Appariranno automaticamente visibili. Se non è selezionato, l’approvazione dell’insegnante sarà richiesta per essere in grado di renderli visibili. – Modifica sempre: Se si seleziona, gli studenti possono modificare i loro biglietti in qualsiasi momento. Se non è selezionato, gli studenti non saranno in grado di modificare le voci una volta pubblicate. – Consentire voci duplicate: se sì, è consentita l’incorporazione delle voci con lo stesso concetto (nome). Se sei selezionato, puoi avere una voce solo per ogni concetto. – Permetti di commentare le voci: se sì, i partecipanti saranno in grado di commentare tutte le voci. Se non è selezionato No, l’opzione per commentare le voci è disabilitata.

Commento Glossary.png

– Collegamento automatico alle voci del glossario: se sì, e, quando si inserisce una nuova voce nel glossario, selezioniamo questa voce, sarà collegata automaticamente e il concetto sarà collegato quando è scritto in qualsiasi sezione del corso. Se non è selezionato, il concetto non sarà collegato in qualsiasi momento.

• Nella sezione “Aspetto”, vengono visualizzate le seguenti impostazioni:

– Input Display Formato: Determina come le voci appariranno all’interno del “Glossario”.  Completa di autore: appare le informazioni relative all’autore di ciascuna voce. Se un file è allegato, apparirà come un collegamento.

T.GLOSSARY 10PNG

 Completa senza Autore: Viene visualizzata le informazioni relative all’autore di ciascuna voce. Se un file è allegato, apparirà come un collegamento.

T.GLOSSARY 11.PNG

 Continuo senza Autore: No Le informazioni relative all’autore o alla data dell’ultima edizione di ciascuna voce e queste appaiono continuamente (vedi immagine). Se un file è allegato, apparirà come un collegamento.

T.GLOSSSY 12.PNG

STiclopedia: Le informazioni riguardanti L’autore e la data di modifica della voce. Allo stesso modo, se è collegata un’immagine, viene visualizzata online prima della definizione del concetto.

T.GLOSSARY 13.PNG

FAQ: appare in modalità Domanda-risposta (invece della definizione del concetto). Utile per raggruppare le domande frequenti degli studenti. Viene visualizzato senza dati dell’autore ma con data di modifica.

t.glosario 14.PNG

Le liste di ingresso: vengono visualizzati solo i concetti delle voci. Per accedere alla definizione, è necessario fare clic su ciascuno di essi.

T.GLOSSARY 15.PNG

Simple, stile dizionario: I biglietti appaiono come un dizionario. Continuo e senza data di autore o di modifica.

T.GLOSSARY 16.PNG

– Formato di visualizzazione durante l’approvazione : Specifica il formato che vogliamo dare al nostro glossario durante l’approvazione (se abbiamo questa opzione selezionata nella sezione precedentemente spiegata). Contemplare le stesse opzioni scritte nel formato di visualizzazione in ingresso, lo stesso formato per i due può essere impostato per impostazione predefinita.

– Ingressi per pagina: Imposta il numero di voci che vogliamo visualizzare sulla stessa pagina. Per impostazione predefinita ha 10 voci per pagina, ma possono essere modificate.

– Mostra alfabeto: selezionandolo apparirà nella parte superiore delle voci le lettere dell’alfabeto. Ciò facilita la ricerca dei termini nel glossario, perché cliccando sulle lettere ci ci vorrà automaticamente alle voci che iniziano con la lettera selezionata.

T.GLOSSARY 17.PNG

– Mostra collegamento ‘tutto’ : Oltre all’alfabeto, se selezioniamo Sì, accanto all’alfabeto troveremo la parola tutti e facendo clic su di esso possiamo vedere tutte le voci del glossario alla volta.

T.GLOSSARY 18.PNG

-Show Link ‘Special’ : Se sì, è selezionato, dà la possibilità che sia cercato nel glossario da caratteri speciali (#, @, * …) – consentire la visualizzazione di stampa: se sì, gli studenti possono ottenere la vista di stampa. Questa opzione, d’altra parte, sarà sempre abilitata per coloro che hanno il ruolo dell’insegnante nel corso. Sarà abilitato dall’icona, come stampante, che appare nell’angolo in alto a destra del glossario.

Stampa.png

• Nella sezione RSS mostra Le seguenti impostazioni:

Che cos’è per un canale RSS in un glossario?

Un canale RSS ci consente di essere in grado di visualizzare nell’aula principale o nello spazio dei concetti modificati nel Glossario, in questo modo e in alternativa apprezzeremo e possiamo avere familiarità con lo stesso senza la necessità di inserire la risorsa.

rss glossary.png

RSS Channel per questa attività: questo Opzione Consente di abilitare i canali RSS in questo glossario. È possibile scegliere tra due tipi di canali: -Concepts con Author -Connepts senza il numero dell’autore di articoli recenti RSS: questa impostazione specifica il numero di articoli (se discussioni o contributi) da includere nel canale RSS. Un numero compreso tra 5 e 20 è considerato accettabile. Abbonamento al canale RSS

Quando RSS è attivato nel forum, viene visualizzato un pulsante RSS nella pagina principale (in alto a destra nel blocco di amministrazione).

Quando un utente fa clic sul pulsante “Messaggio RSS Channel”, è possibile visualizzare il codice XML mostrato, che è ciò che richiede un lettore di notizie (Link URL). Una volta che l’utente ha il link di alimentazione delle notizie RSS, Aggiunta di questo al lettore di notizie è facile e mostrerà le informazioni aggregate del forum, nonché altre informazioni sottoscritte.

La tua attivazione facilita gli studenti a essere consapevoli delle notizie e degli aggiornamenti dei forum, delle voci e dell’altro Eventi della piattaforma.

• Nella sezione Valutazioni, vengono visualizzate le seguenti impostazioni:

Glossario valutazioni.png

– Tipo di consolidamento: in questa sezione è deciso come il comportamento delle valutazioni che concediamo Dare origine alla nota finale:  Nessuna qualifica: l’attività non è contabilizzata nel reportbook.  Qualifiche: la nota finale sarà media Di tutte le qualifiche concesse in ogni voce.  Numero di qualifiche: la nota finale corrisponde al numero di volte che è stato descritto. È importante che il totale, quindi, potrebbe non essere superiore alla nota massima dell’attività.  ACQUISTO MASSIMO: la nota più alta sarà contabilizzata come nota finale.  Acquisto minimo: la nota concessa più bassa sarà contabilizzata come nota finale.  Qualifiche: la nota finale corrisponde alla somma di tutte le qualifiche. È importante che il totale, quindi, non sia superiore alla nota massima dell’attività. – Scala: indicheremo attraverso questo articolo come vogliamo qualificarci.0-100, 0-10, attraverso una scala data, ecc. – Gradi limite agli elementi con date in questa gamma: Se questo articolo è selezionato, possiamo inserire un periodo temporaneo che limita i voti esclusivamente agli inserti inseriti nel glossario sulla data indicata.

• Nelle impostazioni comuni del modulo, troviamo le seguenti voci da configurare:

Glossario comune.png

può essere indicato se il modulo è visualizzato o nascosto , oltre ad avere la possibilità di assegnare un numero di identificazione alla lezione. L’opzione Grugging Se è selezionata disponibile solo per i membri del Gruppo consente di disporre del glossario per gli studenti che comprimono i gruppi all’interno del raggruppamento selezionato.

• Nella sezione delle restrizioni di accesso troviamo le seguenti opzioni di configurazione:

Restrizioni glossario.png

Questa sezione può essere vista in altre attività ed è usato per indicare da cosa La data è il glossario disponibile fino a quando quale data è accessibile, è possibile aggiungere una o più condizioni di valutazione per essere in grado di eseguire il glossario e indicare se è mostrata in grigio prima di essere disponibile o nascosto. Una volta configurate tutte le impostazioni del glossario, salviamo le modifiche:

Salva Glossary.png

Glossario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *